una fine robusta e cinematografica per un’era storica

iocome la morte, le tasse e il derby del nord di Londra, l’espansione di EA Sports che abbraccia le generazioni FIFA la serie arriva ogni anno senza fallo e di solito raccoglie lo stesso livello di anticipazione e furore al momento del rilascio, indipendentemente da quanto tempo è passato.

Quest’anno, tuttavia, offre una nuova dimensione al rituale annuale. FIFA 23 segna l’ultimo anno in cui l’organo di governo globale del calcio avrà un’associazione ufficiale con il franchise, è vero, EA sta andando da solo, con un cambio di nome che fa alzare le sopracciglia a EA Sport FC a soli 12 mesi di distanza. Fa FIFA 23 essere all’altezza del peso dell’attesa per il suo ultimo evviva? In breve, sì.

La maggior parte dei giocatori trascorrerà gran parte del proprio tempo in Ultimate Team, l’imponente pietra angolare degli ultimi anni che si è fatta strada verso la ribalta della serie. Il colosso delle carte collezionabili che dà pokemon una corsa per i suoi soldi e il formato che è stato causa di giubilo e frustrazione per un bel po’ di tempo. Quest’anno offre l’esperienza più completa e divertente fino ad oggi e le lamentele sui titoli scomparsi si sentono ascoltate.

Jack Grealish spara un colpo mentre i difensori lo inseguono

Ultimate Team dentro FIFA 23 è la versione più personalizzabile di sempre. Il vecchio sistema di chimica è sparito, lasciando il posto a una revisione completa: certo, devi ancora aderire alla lega generale, al paese e alle connessioni di squadra, ma non è più un ostacolo deviare dal percorso battuto.

Il livello di chimica è sceso da 100 a 33 e anche se vale ancora la pena ottenere quanti più giocatori possibile che funzionino bene insieme, avere Mbappé in prima linea al fianco di Harry Kane non farà sentire la tua squadra come Accrington Stanley all’improvviso.

Questo di per sé apre un mondo completamente nuovo di cura del team; puoi avere un capolavoro della Liga con Messi che abbassa l’ala o un sogno in Serie A con Haaland in alto e un imponente Neuer tra i bastoni. L’importante è che, anche se vale la pena tenere la squadra unita, non ti penalizza completamente come prima e, soprattutto, i giocatori non hanno bisogno di essere posizionati uno accanto all’altro per costruire l’intesa. È il più vicino possibile a una squadra di fantasia, il che vale la pena festeggiare.

Anche le modalità all’interno di Ultimate Team sono ampie. Le divisioni sono tornate per tirare fuori la rabbia che c’è dentro di te e dall’altra parte, mentre Squad Battles ti dà la possibilità di scegliere il tuo livello di difficoltà: un gioco inscatolato contro il computer con un sistema di ricompense e progressi che ti dà la sensazione di un campionato online senza stress.

FIFA 23. Credito: EA Sports.
FIFA 23. Credito: EA Sports.

Quando si tratta di dadi e bulloni di FIFA 23, il bellissimo gioco è ancora più cinematografico. C’è un preciso senso di grandiosità in ogni gioco, con il sistema HyperMotion2, anche se a volte disordinato (ne parleremo più avanti), offre un replay di livello mondiale e si sente fluido.

Il power shot è un’aggiunta divertente, con il tuo giocatore che prende una rincorsa rallentata prima di scatenare una testata verso la porta (o meno, poiché ci vuole tempo per padroneggiarla). È un’aggiunta divertente che aggiunge un po’ di carattere a una nuova FIFA aggiunta e questo prende davvero vita quando si gioca su next gen.

Il feedback tattile di caricare un feroce colpo di potenza presenta un nuovo livello di immersione. Palloni filtranti lunghi, grandi contrasti scricchiolanti e anche semplici passaggi si fanno sentire non solo in campo ma nel palmo delle tue mani; mettiamola così, siamo molto lontani da FIFA 97 sull’N64.

In realtà, il gioco generalmente sembra robusto e il controllo e il tocco offrono un nuovo senso di realismo, ma la più grande novità del gioco, Hypermotion2, inizia a diventare piuttosto goffa qui. L’apprendimento automatico e il nuovo motion capture significano che, sebbene le animazioni siano generalmente brillanti, sembra di combattere contro te stesso, non contro l’avversario, quando si tratta della meccanica reale.

FIFA 23. Credito: EA Sports.
FIFA 23. Credito: EA Sports.

Attraverso palloni, passaggi lunghi e anche semplici azioni vengono spruzzati nella direzione sbagliata e al giocatore avversario, il sistema di jockey a volte sembra che tu abbia il completo controllo dell’altra squadra, ma a volte risulta lento.

Sfortunatamente il sistema dei calci piazzati è passato dall’essere incentrato sul divertimento e degno di celebrazione a tecnicamente confuso. A volte meno è di più, e in questo caso segnare un record mondiale con un calcio di punizione richiede l’abilità di un tecnico nucleare per farlo bene. In breve, è un po’ troppo – e altri anni l’hanno più inchiodato.

Non è abbastanza per sminuire davvero la sensazione generale e rivista del gioco, ma non è così fluido come speri. A parte questo, le modalità standard come il gioco rapido e l’allenamento sono fantastiche. La modalità carriera è forse la migliore che sia mai stata. Un lungo viaggio attraverso la carriera di un giocatore o di un allenatore porta in alberi delle abilità che non sembrerebbero fuori posto The Elder Scrolls 5: Skyrim oro Cyberpunk 2077 – ti senti davvero come se avanzassi, stai mettendo a punto la tua creazione ad ogni turno.

FIFA 23 ha bandito le squadre russe
FIFA 23. Credito: EA Sports.

Inoltre, il nuovissimo Personality Engine consente ai giocatori di seguire un certo percorso, un po’ come favola ma con più sostituzioni. Diversi modi di allenarsi, più attività fuori dal campo che avranno l’elaborazione di come comunichi sui social media e la scelta di cosa acquistare con i tuoi sudati guadagni, significa che guadagnerai punti personalità in diverse aree. Vuoi Diego Costa o N’Golo Kante? Bene, dipende da te.

Sia che tu controlli il tuo giocatore o giochi come la squadra di cui fanno parte, è comunque estremamente gratificante vedere il loro nome sotto i riflettori quando ottengono un punteggio di 8.0. Si rivolge anche al giocatore egoista che ottiene elogi per aver messo a segno cinque gol e non aver passato.

fuori dalla scatola, FIFA 23 ha peso. La Barclays FA Women’s Super League e France D1 Arkema sono incluse al lancio, annunciando una nuova era di rappresentanza femminile nel videogioco e c’è molto altro in arrivo. Sia la Coppa del Mondo maschile che quella femminile avranno esperienze giocabili con un aggiornamento durante i tornei, il che significa che il gioco non finisce solo all’acquisto, ma cresce con l’anno.

Siamo totalmente onesti: al di là di alcuni perfezionamenti, ritocchi e ritocchi intuitivi, non c’è molto cambiamento da FIFAè andato. Ma essenzialmente, EA Sports’ FIFA la serie è come Match of the Day; Succede come un orologio, lo guardi costantemente e continuerai a farlo anche se ha avuto cambiamenti stilistici o scambi di presentatori.

FIFA 23 è la stessa. Ti terrà occupato fino al prossimo anno e anche se la serie di EA sta attraversando un periodo di transizione, la comprerai ancora e ancora. Un cambio di nome non lo fermerà e se questa è l’iterazione che abbiamo per i prossimi 12 mesi, abbiamo molto da festeggiare, soprattutto prima della fine della trasferta.

FIFA 23 è ora disponibile ed è disponibile per Xbox One, Xbox Series X|S, PS4, PS5, PC e Nintendo Switch. Questa recensione è stata riprodotta su PS5.

Il verdetto

Qualche lamentela a parte, FIFA raramente ti sei sentito meglio. Grazie al miglior Ultimate Team di sempre e all’aptica immersiva di nuova generazione che ti fa sentire come se fossi sul campo, FIFA 23 è un arco finale elegante ed espansivo per EA FIFA serie come la conosciamo.

Professionisti

  • La revisione della chimica di Ultimate Team consente di creare una vera squadra di fantasia
  • I colpi di potenza e l’energia tattile riportano il divertimento
  • La modalità Carriera è una bestia tentacolare in attesa di essere conquistata

contro

  • Hypermotion2 a volte è più abbaiare che morso
  • I calci piazzati ora richiedono una laurea in fisica e ancora non abbiamo idea del perché il nostro attaccante sia passato lì

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *