Ultima chiamata per Doncaster: perché chiude l’aeroporto?

Di fronte all’aumento del numero di passeggeri, al ritiro degli operatori chiave e alla mancanza di redditività commerciale, la società britannica di investimenti immobiliari e infrastrutturali Peel Group ha annunciato ciò che la maggior parte delle persone prevede da mesi: da novembre inizierà a chiudere i suoi servizi di aviazione all’aeroporto di Doncaster Sheffield (DSA).

Da quando ha riaperto i battenti nel 2005, l’aeroporto ha subito turbolenze nei suoi sforzi per aumentare il numero di passeggeri. Secondo i dati dell’Autorità per l’aviazione civile del Regno Unito, i numeri sono saliti a 1,1 milioni nel 2007, per poi scendere a 690.000 nel 2013, prima di raggiungere il picco di 1,4 milioni nel 2019.

Tuttavia, quell’anno, la compagnia aerea in difficoltà Flybe annunciò l’intenzione di ritirare le sue rotte dalla DSA, prima che la pandemia di coronavirus sospendesse i voli commerciali mesi dopo. A giugno, Wizz Air ha esercitato ulteriore pressione sull’aeroporto in quanto ha annunciato, senza preavviso, la cancellazione permanente di metà delle sue rotte DSA.

A seguito di una revisione strategica delle operazioni, il Gruppo Peel ha concluso di non aver ricevuto proposte concrete che affrontassero la “fondamentale e insufficiente mancanza di flussi di entrate attuali e potenziali dell’aeroporto; insieme agli elevati costi operativi dell’aeroporto”.

Costi operativi alle stelle, numero di passeggeri in stallo

Gli aeroporti hanno sempre incontrato difficoltà a raggiungere la redditività, dati gli elevati costi operativi di processi come la sicurezza, il controllo del traffico aereo e la manutenzione delle infrastrutture.

DSA non è il primo aeroporto regionale ad affrontare tali lotte e molti sono stati salvati utilizzando i soldi dei contribuenti in passato. Tuttavia, data la vicinanza di DSA a hub come l’aeroporto di Manchester, la necessità di mantenerlo è messa in discussione.

“La sfida per un aeroporto come DSA è che condivide il suo bacino di utenza con numerosi aeroporti tra cui Manchester, Leeds Bradford e East Midlands”, spiega John Strickland, direttore di JLS Consulting.

“C’è un’enorme scelta per i clienti, che rende difficile per DSA stabilire una base di clienti fedeli”.

“Ciò significa che c’è un’enorme scelta per i clienti, rendendo difficile per DSA stabilire una base di clienti fedeli. Ciò si riflette nel numero di passeggeri che era inferiore a quello a cui l’aeroporto poteva aspirare”.

Per attirare passeggeri, gli aeroporti devono fornire rotte attraenti per i clienti, ma con così tanta concorrenza nella zona, qui le compagnie aeree hanno tutte le carte in regola.

“La necessità di competere sui prezzi su molte rotte influenza i ricavi delle compagnie aeree, il che significa che hanno cercato di negoziare condizioni commerciali favorevoli che hanno ridotto la redditività commerciale dell’aeroporto”, spiega Strickland.

Un ritardo per il decollo economico di Doncaster Sheffield

Peel Group ha dichiarato che continuerà a lavorare a stretto contatto con le autorità e le agenzie locali per ridurre al minimo l’impatto sulle 800 persone che DSA impiega direttamente. Tuttavia, la perdita risultante potrebbe essere molto maggiore.

In una dichiarazione pubblicata su Twitter dopo l’annuncio, il sindaco di Doncaster Ros Jones ha stimato che la decisione potrebbe avere un impatto sul futuro di 2.700 dipendenti, residenti e aziende nell’area locale e oltre.

Negli ultimi anni, Doncaster si è affermato come uno dei principali centri di distribuzione del Regno Unito, attirando investimenti da società come Amazon, che ha aperto il suo terzo centro logistico nell’area nel 2017.

Allo stesso modo, è stato anche recentemente insignito dello status di città come parte del giubileo di diamante della regina Elisabetta, che i funzionari locali speravano avrebbe rafforzato il profilo di Doncaster, attirando maggiori affari e turismo nell’area.

“La connettività aerea può fornire a tali regioni un accesso rapido, conveniente e affidabile ai mercati nazionali e internazionali”.

“La connettività aerea può fornire a tali regioni un accesso rapido, conveniente e affidabile ai mercati nazionali e internazionali e consentire loro di sfruttare le opportunità create dalla globalizzazione”, afferma Damian Devlin del Dipartimento di gestione delle compagnie aeree e degli aeroporti dell’Università di West London.

“Stimola gli IDE [direct foreign investment] ed è diventato uno dei principali fattori di influenza di dove le aziende scelgono di localizzarsi; in particolare quelle imprese dei moderni settori ad alta intensità di conoscenza che diventano motori cruciali di crescita nelle economie deindustrializzate”.

“Un trasporto aereo conveniente ed economico è ugualmente importante per lo sviluppo del turismo, in quanto consente ai turisti internazionali in entrata e per soggiorni brevi di viaggiare in una regione in modo conveniente ed economico. Tuttavia, il 50% dei turisti internazionali nel Regno Unito è diretto a Londra e l’80% di questi non viaggia oltre la capitale a causa di problemi di connettività”.

Indubbiamente, la chiusura di DSA rappresenta una minaccia per la crescita della città, con molte imprese locali che già temono il peggio. Parlando con il BBCCraig Dowie, amministratore delegato del vicino Crown Hotel, ha affermato che la chiusura sarebbe un “colpo enorme” per il lato alloggio dell’attività, di cui il 35% delle prenotazioni ospita lavoratori dell’aviazione come piloti e personale di bordo.

Il futuro dell’aeroporto di Doncaster Sheffield

Molti, come Les Dobbs, organizzatore del sindacato GMB, ritengono che l’intenzione del gruppo Peel sia sempre stata quella di chiudere l’aeroporto. Tuttavia, nel 2005 è stato Peel Group a investire nella trasformazione dell’aeroporto – precedentemente un aeroporto militare – per fornire servizi commerciali. Allo stesso modo, il gruppo era apparentemente ricettivo all’idea di vendere DSA prima di annunciarne la chiusura.

Revisione del settore aeroportuale ha contattato Peel Group per saperne di più sui suoi piani futuri per il sito e su come intende ridurre al minimo l’impatto della chiusura sulle comunità e sulle imprese locali. Tuttavia, i rappresentanti non erano disposti a commentare.

Peel Group ha dichiarato che lavorerà con le parti interessate locali e nazionali per sviluppare una strategia “avanguardistica” per la riqualificazione del sito DSA. Situato accanto al suo sviluppo GatewayEast da 1,7 miliardi di sterline, si è impegnato a sbloccare “alternative vivaci e creatrici di lavoro” che alimenteranno la crescita e la prosperità nell’area.

Indicando lo sviluppo di MediaCityUK a Manchester, che ora impiega oltre 10.000 persone, Peel Group afferma di poter attrarre aziende tecnologiche all’avanguardia nel South Yorkshire con il supporto delle parti interessate locali e della comunità.

“Perché nuove imprese, investitori e turisti di alta qualità dovrebbero guardare oltre le città che possono offrire un accesso diretto a un aeroporto locale?”

Questi piani si adattano sicuramente a iniziative locali come la strategia “Delivering Together” di Doncaster, che promette di abbracciare l’innovazione per sbloccare nuovi posti di lavoro in aree come la progettazione di prodotti, l’intelligenza artificiale, l’automazione e l’Internet delle cose. Tuttavia, con una connettività ridotta, l’area potrebbe ora essere meno attraente per i futuri investitori.

“Questi settori richiedono un accesso competitivo ai mercati globali, collaboratori, risorse, competenze e investitori”, afferma Devlin.

“Quelle aziende già con sede a Doncaster potrebbero effettivamente viaggiare più lontano negli aeroporti di Leeds, Humberside o Birmingham, per ora. Ma questo solleva la domanda: perché le nuove imprese, gli investitori e i turisti di alta qualità – i motori della crescita futura – dovrebbero guardare oltre le città che possono offrire un accesso diretto a un aeroporto locale?

La prima di molte partenze dall’aeroporto regionale del Regno Unito?

DSA non è l’unico a lottare, con un certo numero di aeroporti regionali del Regno Unito che si trovano ad affrontare un futuro incerto. I numeri ufficiali dei passeggeri di artisti del calibro di George Best Belfast City, Newquay, Norwich, Cardiff, Southampton, Exeter e Humberside mostrano che il numero di passeggeri rimane di oltre il 50% al di sotto delle cifre pre-pandemia.

Generare profitto è difficile per gli aeroporti più piccoli nel migliore dei casi. Ora, con il costo della vita in aumento e le imprese che cercano di ridurre, la sfida per attrarre passeggeri e coprire i costi, per non parlare di generare profitti, è ancora più grande.

“Ogni aeroporto regionale ha le sue caratteristiche che rendono difficile fare confronti”, afferma Strickland.

“È tuttavia corretto affermare che la maggior parte degli aeroporti regionali più piccoli perde denaro, non essendo in grado di generare entrate commerciali sufficienti per coprire costi fissi elevati. Diventa una questione di volontà politica sostenere finanziariamente l’aeroporto in vista dei più ampi benefici economici che genera”.

“Diventa una questione di volontà politica sostenere finanziariamente l’aeroporto”.

Per fortuna, i politici dei governi locali, regionali e nazionali sembrano essere d’accordo sull’importanza degli aeroporti regionali per le persone e le aree che servono – come chiarito dal piano “Flightpath to the Future” pubblicato di recente – e hanno mostrato la volontà di utilizzare i contribuenti’ fondi per mantenerli.

A settembre, la South Yorkshire Mayoral Combined Authority (SYMCA) e il Doncaster Council hanno proposto una sovvenzione per coprire le perdite operative di DSA fino a ottobre 2023, mentre sono state prese in considerazione soluzioni alternative alla sua chiusura.

Ciò potrebbe offrire speranza di un’ancora di salvezza per gli aeroporti regionali in difficoltà in tutto il Regno Unito, ma poco per coloro che combattono per mantenere aperta la DSA – Con Peel Group che ha rifiutato l’offerta, che secondo lui “dirotolerebbe fondi dai servizi su cui le comunità in tutto il South Yorkshire contare”, la sua decisione sembra essere definitiva.

Aziende correlate

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *