UAAP Stagione 85 partite di basket maschile – 16 ottobre

UP e Ateneo si scontrano per la prima volta dalle emozionanti finali UAAP della scorsa stagione, mentre la sorprendente UE punta a vittorie consecutive contro una squadra UST che scivola

UP prende a pugni una grande vittoria di rimbalzo, trasferta l’Ateneo in OT

Il nucleo campione di UP è arrivato quando i Fighting Maroons hanno superato l’Ateneo Blue Eagles ai tempi supplementari, 76-71, in una rivincita delle finali della scorsa stagione.

Carl Tamayo e Malick Diouf hanno preso il comando di UP nel tempo supplementare per rovinare l’uscita della frizione di Forthsky Padrigao, che è venuto in soccorso dell’Ateneo alla fine del regolamento per forzare i tempi supplementari.

Con la vittoria cruciale, i Maroons hanno conquistato una quota del primo posto sul 4-1 con i NU Bulldogs, l’improbabile co-leader che mercoledì scorso ha segnato un’enorme vittoria sconvolta per 80-75 sui campioni in carica.

Le Aquile Blu sono scese al terzo posto in un pareggio a tre con La Salle e UE sul 3-2. Leggi la storia completa qui.

Sorprendente UE inciampa UST, sale al 4° posto

Basandosi sulla sua vittoria sconvolta su La Salle, l’Università dell’Est è sopravvissuta all’Università di Santo Tomas, 78-68, per salire a una quota del quarto posto.

I Warriors si sono ritirati nel terzo quarto dopo un primo tempo serrato alle spalle di Jojo Antiporda, che ha scaricato 13 punti nella corsa fondamentale dell’UE.

I Warriors, che hanno perso tutti i 14 incarichi la scorsa stagione, hanno pareggiato La Salle al quarto posto con un record di 3-2, mentre i Tigers sono scesi a 1-4.

Leggi la storia completa qui.

Anteprima

Due pesi massimi concludono il fine settimana mentre UP e Ateneo combattono in un’attesissima rivincita delle finali, subito dopo l’atto di apertura dell’UE-UST nel torneo di basket maschile della stagione 85 UAAP di domenica 16 ottobre, presso la Mall of Asia Arena.

UE (2-2) vs UST (1-3)

Freschi della splendida La Salle, gli UE Red Warriors mirano a continuare la loro scalata mentre affrontano gli UST Growling Tigers alle 12:00.

I fratelli Kyle e Nikko Paranada si sono uniti per 38 punti, 5 rimbalzi, 7 assist e 4 palle rubate nella vittoria decisiva dei Warriors, la prima contro gli Archers dal 2019.

Cerca i fratelli per portare avanti il ​​loro assalto offensivo contro le Tigri che scivolano, che hanno rinunciato a una media di 77 punti a partita.

Ma mentre la difesa potrebbe non essere l’abito più forte dei Tigers in questa stagione, in realtà sono la terza squadra di rimbalzi più alta del campionato con 44,5 board a partita, appena 5,5 in meno dell’Ateneo, leader della lega.

Adama Faye guida l’UST con 9 rimbalzi a partita (rpg), mentre JC Garing ha una media di 3 board offensive a partita.

Aspettati che questi due giocatori mangeranno una miriade di rimbalzi contro una squadra dell’UE che è l’ultima in quella categoria di squadra con solo 35 rpg.

Nic Cabanero dovrebbe anche fornire a UST molta potenza di fuoco dato che è secondo in campionato con 17,75 punti a partita (ppg) dietro a Schonny Winston di La Salle (24,25 ppg).

Ateneo (3-1) vs UP (3-1)

La battaglia finale del fine settimana vede l’Ateneo Blue Eagles scontrarsi contro il campione in carica UP Fighting Maroons in una rivincita delle finali della scorsa stagione alle 16:30.

L’Ateneo ha già perso contro un contendente al titolo a La Salle e, sicuramente, l’allenatore Tab Baldwin e il resto delle Aquile Blu non permetteranno un’altra sconfitta per mano di un altro peso massimo.

I Blue Eagles hanno mostrato i muscoli contro l’UST mercoledì scorso mentre hanno prodotto una performance mostruosa nel secondo tempo battendo i Growling Tigers, 79-52.

Al centro di quella vittoria schiacciante c’erano il secondo anno Forthsky Padrigao e il veterano Dave Ildefonso, che hanno combinato per 30 punti, 12 rimbalzi, 14 assist e 6 palle rubate.

Padrigao ha preso il posto di playmaker titolare con disinvoltura dopo le partenze di SJ Belangel e Tyler Tio mentre guida le Blue Eagles in punti (4.8 ppg), assist (6 apg) e palle rubate (2.5 ppg).

UP, nel frattempo, non avrà ancora il playmaker infortunato JD Cagulangan, l’improbabile giocatore che ha segnato la tripla del titolo in Gara 3 delle finali della scorsa stagione.

In sua assenza si fa avanti il ​​generale di riserva Terrence Fortea, che ha stabilizzato la nave UP guidando la sua squadra negli assist (5 apg) e nelle palle rubate (1.8 spg).

Aspettati che l’alta prima linea di Carl Tamayo, Zavier Lucero e Malick Diouf faccia sentire la loro presenza su entrambe le estremità del campo e affermi il loro dominio contro la prima linea dell’Ateneo guidata da Ange Kouame. – Rappler.com

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *