Tutti i prodotti DisplayPort 2.0 ora sono DisplayPort 2.1, afferma VESA [Updated]

Cavo Displayport su sfondo bianco isolato
Ingrandire / VESA ha rilasciato oggi la specifica DisplayPort 2.1.

Aggiornamento, 18 ottobre, 9:42 ET: Dopo la pubblicazione di questo articolo, VESA ha risposto alla richiesta di commento di Ars, informandoci che VESA non certificherà più i prodotti per DisplayPort 2.0.

“Non si tratta di un aggiornamento automatico, poiché ci sono requisiti aggiuntivi per conformarsi alle specifiche DisplayPort 2.1”, ha detto un portavoce di VESA ad Ars. “In futuro, i fornitori che desiderano certificare nuovi prodotti in base alle specifiche DisplayPort 2.0 dovranno invece soddisfare i requisiti per DisplayPort 2.1 per poter essere certificati DisplayPort 2.1”.

Storia originale, 17 ottobre, 15:00 ET continua:

VESA ha rilasciato oggi la specifica DisplayPort 2.1. In genere, quando un gruppo industriale annuncia un nuovo standard, ci vogliono mesi o addirittura anni prima che i prodotti che supportano le specifiche siano disponibili per i consumatori. Ma i prodotti DisplayPort 2.1 sono già disponibili; in effetti, potresti già possederne alcuni. VESA ha inoltre dichiarato oggi che qualsiasi prodotto che era già certificato DisplayPort 2.0 prima dell’annuncio di oggi è ora certificato anche DisplayPort 2.1.

“VESA ha lavorato a stretto contatto con le aziende associate per garantire che i prodotti che supportano DisplayPort 2.0 soddisfino effettivamente le nuove e più esigenti specifiche DisplayPort 2.1”, l’annuncio di VESA, che produce anche DisplayHDR, AdaptiveSync/MediaSync, Clear MR e il montaggio del monitor specifiche, ha detto.

“Grazie a questo sforzo, tutti i prodotti DisplayPort 2.0 precedentemente certificati, inclusi i prodotti compatibili con UHBR (Ultra-high Bit Rate), siano GPU, chip per docking station, chip scalari per monitor, chip ripetitori PHY, come re-timer o cavi DP40 / DP80 (inclusi sia passivi che attivi e che utilizzano connettori DisplayPort, Mini DisplayPort o USB Type-C di dimensioni standard), sono già stati certificati per le specifiche DisplayPort 2.1 più rigorose”, ha affermato anche VESA.

Proprio così, i prodotti DisplayPort 2.0 sono stati migliorati. Tuttavia, non ci sono molti prodotti DisplayPort 2.0 di cui parlare in questo momento. I prodotti DisplayPort 2.0 erano inizialmente previsti per il 2019 ma, a causa della pandemia di COVID-19 che ha danneggiato le capacità di test, non hanno iniziato a diventare disponibili fino a quest’anno.

AMD Ryzen 6000 è certificato DisplayPort 2.0, così come alcuni chipset MediaTek e RealTek, cavi DisplayPort e dock, ma questo è tutto. Non siamo a conoscenza di monitor DisplayPort 2.0 prontamente disponibili per l’acquisto negli Stati Uniti. Le schede grafiche Intel Arc, tra cui Intel Arc A770 e A750, supportano DisplayPort 2.0, ma le ultime GPU di Nvidia, RTX 4090 e 4080, e le ultime schede AMD, la serie Radeon RX 6000, non lo fanno.

DisplayPort 2.1 rispetto a DisplayPort 2.0

Questo ci porta alla domanda ovvia: qual è la differenza tra DisplayPort 2.0 e DisplayPort 2.1?

La nuova DisplayPort 2.1 conferma l’utilizzo della stessa specifica Physical Layer (PHY) di USB4. Secondo VESA, tale modifica produrrà un tunneling DisplayPort più efficiente rispetto all’ultima generazione di USB-C. Poiché USB-C diventa sempre più onnipresente, ha senso che DisplayPort giochi bene con il connettore.

“Il raggiungimento di un maggiore allineamento tra DisplayPort e USB su un PHY comune è stato uno sforzo particolarmente importante all’interno di VESA, data la significativa sovrapposizione nei modelli di casi d’uso tra gli ecosistemi DisplayPort e USB4”, ha affermato Alan Kobayashi, presidente del consiglio di amministrazione VESA e presidente del gruppo di attività DisplayPort, in una dichiarazione.

Inoltre, DisplayPort 2.1 offre una funzionalità di gestione della larghezza di banda aggiornata che secondo VESA consentirà al tunneling DisplayPort su USB4 di coesistere con altro traffico I/O “in modo più efficiente” rispetto a prima.

La prossima versione di DisplayPort richiede anche il supporto per il codec Display Stream Compression (DSC) e Panel Replay di VESA per ridurre la quantità di larghezza di banda richiesta per il trasporto dei pacchetti di tunneling DisplayPort.

I cavi DP40 supportano una velocità di collegamento fino a 10 Gbps, nota anche come UHBR10.  I cavi DP80 supportano una velocità di collegamento fino a 20 Gbps o UHBR20.
Ingrandire / I cavi DP40 supportano una velocità di collegamento fino a 10 Gbps, nota anche come UHBR10. I cavi DP80 supportano una velocità di collegamento fino a 20 Gbps o UHBR20.

VESA

Infine, la specifica DisplayPort 2.1 introduce requisiti più severi per i cavi DisplayPort, inclusi quelli Mini. I cavi DisplayPort 2.1 che funzionano fino a 40 Gbps, che VESA chiama cavi DP40, sono specificati per supportare lunghezze “oltre” 6,6 piedi (2 m) pur mantenendo le prestazioni.

I cavi DisplayPort 2.1 che funzionano alla capacità massima delle specifiche di 80 Gbps, nel frattempo, sono specificati per funzionare a tutte le prestazioni a distanze “oltre” 3,3 piedi (1 m), ha annunciato oggi VESA.

Come molti probabilmente hanno notato, DisplayPort 2.1 non aumenta il throughput massimo rispetto a DisplayPort 2.0 e non offre funzionalità più avanzate su cose come la risoluzione massima e la frequenza di aggiornamento. VESA ha discusso dell’utilizzo di DisplayPort 2.0 con monitor con risoluzione fino a 16K (15.360 × 8.640 pixel), inclusi a 60 Hz con HDR e DSC. DisplayPort 2.0 è stato anche associato a display veloci e ad alta risoluzione, come i monitor 4 K, 240 Hz che non si basano sulla compressione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *