Toronto Maple Leafs vs. Senatori di Ottawa

Lo stato di Matt Murray è discutibile per stasera quando i Maple Leafs apriranno la serie della stagione 2022-23 della Battle of Ontario alla Scotiabank Arena (19:00 EST, Sportsnet).

Dopo una modifica all’inguine di Matt Murray durante lo skate mattutino, ecco lo stato aggiornato della tabella di profondità dei portieri di Maple Leafs:

Secondo Elliott Friedman, Erik Kallgren è stato autorizzato a tornare dopo una collisione nella sconfitta dei Marlies la scorsa notte e potrebbe essere un’opzione per fare il backup se Murray è fuori per un certo periodo di tempo, ma il potenziale problema per stasera è che i Leafs non hanno lo spazio del cappuccio per richiamarlo a meno che Murray non vada in LTIR (cioè fuori un minimo di 10 partite/24 giorni). A meno che Murray non finisca su LTIR, Kallgren dovrebbe presentarsi come richiamo di emergenza domani se Murray dovesse saltare una partita.

Pertanto, potremmo vedere una serie di possibilità giocarsi in rete stasera. A seconda dell’esito della valutazione medica, Kallgren potrebbe essere richiamato per sostenere Ilya Samsonov, Murray potrebbe riprendersi e iniziare, Murray potrebbe stare abbastanza bene da sostenere almeno Ilya Samsonov, oppure un contratto di prova potrebbe essere offerto a un portiere dell’università (Jett Alexander è il portiere dell’UofT menzionato da Friedman).

A seconda che Murray finisca in LTIR o meno, Kallgren potrebbe quindi essere richiamato per un richiamo di emergenza domani piuttosto che per un richiamo.

Mai un momento di noia nella terra di Leafs.

L’avversario di stasera, i Senators, è stato una scelta popolare come squadra emergente dei playoff nella Eastern Conference in questa stagione grazie alle loro aggiunte di Claude Giroux (tramite free agency) e Alex Debrincat (tramite trade) in attacco, il diploma di il potenziale difensore Jake Sanderson, così come la continua maturazione del loro giovane nucleo in Thomas Chabot, Brady Tkachuk, Tim Stutzle, Drake Batherson e Josh Norris. Alex Drain di MLHS ha riassunto il mix di promesse e incertezza che circonda la ricostruzione dei Senators nella sua recente anteprima della stagione della Atlantic Division:

Molte persone si concentreranno sulle enormi mosse fatte dai senatori, firmando il secondo contratto di free agent più discusso ed eseguendo il secondo scambio più discusso rispettivamente di Claude Giroux e Alex DeBrincat. Lo capisco. Questi sono i nuovi giocattoli scintillanti, ma il GM Pierre Dorion ha anche lasciato cadere l’impasto per i giocattoli che già avevano, bloccando il nucleo esistente.

Nel corso dell’ultimo anno, Dorion ha donato 7 x $ 8,2 milioni a Brady Tkachuk, 8 x $ 7,95 milioni a Josh Norris, 8 x $ 8,35 milioni a Tim Stützle e 6 x $ 4,98 milioni a Drake Batherson. Sono quasi 30 milioni di dollari distribuiti a quattro attaccanti! Se vuoi lanciare l’accordo da 8 x 8 milioni di dollari firmato da Thomas Chabot qualche anno fa, hai quasi la metà del cap assegnato a cinque giocatori, tutti ingaggiati per almeno le prossime cinque stagioni.

In linea di principio, non sono contrario alla strategia di assegnare molto del cap solo a pochi ragazzi. Hai bisogno di giocatori d’élite per vincere la Coppa! Se quei ragazzi sono Stamkos/Hedman/Kucherov/Vasilevskiy o Makar/MacKinnon/Rantanen/Landeskog, posso stare dietro. Quei ragazzi sono tutti i primi 50-100 giocatori del campionato, inclusi molti dei migliori contendenti di Hart in un dato anno. Ma nessuno di quei giocatori di Senators in questo momento è vicino a quel livello.

Mi piacciono molti di quei giocatori, per essere chiari. Ma Norris, Tkachuk e Stützle sono nella stessa conversazione di qualcuno di quegli attaccanti? No. Chabot è nella stessa frase di Hedman o Makar? No. L’accordo di Chabot va bene in astratto dati contratti comparabili (Morgan Rielly, Darnell Nurse, ecc.), Ma si tratta di molti accordi pluriennali e AAV elevati concessi a giocatori non d’élite.

Pierre Dorion ha scommesso che questo nucleo diventerà uno che contenga almeno uno o due giocatori d’élite. Abbiamo bisogno di vedere segni di ciò da almeno alcuni ragazzi quest’anno e questa domanda è legata abbastanza strettamente al fatto che questa squadra raggiunga i playoff.

Con due foglie vs. Le partite dei Senators programmate per fine marzo/inizio aprile a Ottawa (dove c’è sempre una grande atmosfera di folla divisa), le implicazioni per i playoff in gioco renderebbero sicuramente una divertente rianimazione della battaglia dell’Ontario, ma ci sono alcuni grandi punti interrogativi per i senatori a rispondere per far sì che ciò diventi realtà.

Con una debole difesa sulla carta all’inizio della stagione (Travis Hamonic è attualmente in seconda coppia e le voci giravano per tutta la bassa stagione sul loro interesse per Jakob Chychrun per soddisfare la necessità), quanto velocemente Sanderson può adattarsi al campionato e fornire loro uno stallone per ancorare la seconda coppia dietro Thomas Chabot? Ci sono passi avanti del terzo anno in arrivo da Stutzle e Norris nel mezzo, dove i senatori sperano anche che il 21enne Shane Pinto sia pronto per la prima serata? Quanto è rimasto nel serbatoio del futuro 35enne Giroux (23 punti in 18 partite per la Florida, più otto su 10 nei playoff, di buon auspicio)? Riuscirà Anton Forsberg a portare avanti una promettente stagione d’esordio all’età di 29 anni (46 partite, 0,917 di percentuale di salvataggio) e formare un formidabile tandem 1A/1B con la loro nuova aggiunta veterana dei portieri, Cam Talbot?

I Senators hanno aperto la loro stagione a Buffalo giovedì con una sconfitta per 4-1 in cui non sono stati in grado di risolvere più di una volta l’ex portiere di lunga data di Ottawa Craig Anderson nonostante 36 tiri in porta, tre contropiede per Stutzle e quattro giochi di potere nel apertura 40 minuti. Dopo che Brady Tkachuk ha aperto le marcature a metà del primo, i Senators hanno subito due gol in tre minuti nel secondo periodo a causa di incarichi mancati davanti alla loro rete, e due Sabres a rete vuota nell’ultimo minuto hanno completato il punteggio.

100 miglia a nord, i Maple Leafs hanno tenuto a bada i lupi con una vittoria di rimbalzo su Washington nella loro gara di apertura casalinga che includeva i contributi della loro massima unità di power-play, della loro linea superiore e della loro nuova terza linea di Engvall – Kerfoot – Jarnkrok. Il portiere Ilya Samsonov, dopo un primo periodo traballante, si è sistemato e ha chiuso la porta per il resto della strada, ma il piano originale – prima del ritocco all’inguine allo skate mattutino – era che i Leafs si alternassero a Matt Murray contro la sua ex squadra stasera.

Questa sembra essere una competizione aperta che si svolge tra i tubi, ma c’è un equilibrio che deve essere trovato sapendo che entrambi i portieri stanno mettendo i piedi sotto di loro e stanno apportando le modifiche necessarie con una nuova organizzazione. Reagire in modo esagerato al primo inizio e lasciare uno dei due inattivo per troppo tempo non sembra né giusto né saggio a lungo termine, data la necessità di due portieri di qualità in questo campionato e un programma di ottobre che richiede a entrambi i portieri di trovare rapidamente un appoggio. Naturalmente, le situazioni di infortunio potrebbero gettare i piani migliori fuori dalla finestra.

Giusto o no, si è parlato molto della mano guantata di Murray e degli Habs che l’hanno presa di mira con regolarità nell’apertura della stagione di mercoledì. Non c’è squadra che conosca il libro meglio di quella che Murray dovrebbe affrontare stasera, il che renderebbe un buon test iniziale dopo che la partita n. 1 non è andata proprio secondo i piani. Chiunque inizi, uno sforzo difensivo migliore di mercoledì aiuterebbe molto contro un gruppo di attaccanti dei Senators che presenta un gruppo piuttosto pericoloso di talenti da gol tra i primi nove.


Citazioni del giorno del gioco

DJ Smith sulla battaglia dell’Ontario, i punti di forza dei Maple Leafs come squadra e i due rivali che si tirano fuori il meglio l’uno dall’altro:

Nell’Atlantico o nell’Eastern Conference, direi che sono i favoriti a questo punto. Giocano nel modo giusto. Controllano. Giocano con molta struttura. Possono segnare. Sono pronti per vincere in questo momento. Se hai intenzione di batterli, dovrai dare il meglio di te. Questo è assolutamente ciò di cui abbiamo bisogno.

Quando vai a Toronto e ci sono così tanti ragazzi dell’Ontario o del Canada ed è Hockey Night In Canada, è qualcosa di speciale. Ottieni sempre il miglior gioco quando è Hockey Night In Canada.

Per noi, in questo momento, li stiamo inseguendo. Siamo onesti: sono più avanti di dove siamo noi nello sviluppo. Stanno per provare a vincere in questo momento e noi vogliamo essere quel ragazzo.

Sappiamo che tipo di giocatori hanno con Matthews, Marner, Nylander e Tavares. Noi stessi abbiamo dei bravi giovani giocatori. Saremo pronti quando li giocheremo. Dobbiamo essere pronti a controllare perché possono segnare senza problemi. Se hai intenzione di batterli, dovrai difenderli.

Una cosa per cui penso che non abbiano abbastanza credito è il modo in cui difendono. Non so se fosse da dire qualche anno fa, ma non ti danno molto. Dovremo essere disposti a giocare esattamente allo stesso modo. Se sei disposto a controllare e giocare quella mentalità 2-1, penso che avremo una possibilità.

Sheldon Keefe sul match contro i Senators e sui passi avanti che Ottawa sta cercando di fare in questa stagione:

Stavo solo guardando il loro gruppo di attaccanti oggi. Con il modo in cui entrambe le squadre si accumulano, hanno due linee che possono davvero segnare e due linee che possono fare check e giocare davvero duramente. Il modo in cui si imposta ha molto senso lì.

Hanno attraversato la loro fase di ricostruzione e sviluppo. Ora sono a caccia di fare i playoff. Credono nelle mosse che hanno fatto. Chiaramente, hanno aggiunto profondità al loro gruppo di attaccanti.

Ci sono alcune somiglianze lì di sicuro. Ogni volta che giochiamo a Ottawa, sappiamo di essere in gioco. In questa stagione, con le aspettative e l’entusiasmo intorno alla loro squadra e ciò che dobbiamo accompagnare, dovrebbero creare partite vivaci.

Alex Kerfoot sulla sfida presentata dai Senatori:

Hanno portato alcuni ragazzi quest’estate e il roster sembra migliorato, ma ci giocano duro ogni volta che abbiamo giocato con loro negli ultimi due anni. Ci hanno regalato dei bei giochi. Ci hanno battuto nei momenti chiave della stagione. Sappiamo che faremo del loro meglio venendo qui. Siamo pronti per questo.

Kerfoot su Keefe etichettando la sua linea come un’unità “ibrida” che può essere difensivamente responsabile e intervenire in attacco:

Questo è probabilmente abbastanza accurato dato il dispiegamento delle altre tre linee. Questo è un po’ quello che dovremo fare. Le battute di Matty e John produrranno entrambe molto in modo offensivo. Kampfer storicamente ha fatto un ottimo lavoro assorbendo molte partenze della zona d. Penso che possiamo sistemarci da qualche parte nel mezzo.

Vogliamo intervenire in attacco, ma vogliamo anche essere molto responsabili e affidabili in fase difensiva, rendere le cose difficili alle altre squadre e cercare di giocare il più possibile in zona offensiva.

Kerfoot sulla partita di debutto di Ilya Samsonov giovedì vs. Washington:

Ha giocato davvero bene, ho pensato. Una coppia lo ha attaccato all’inizio della partita, ma si è semplicemente ambientato. Ha molta fiducia in se stesso. Non farti prendere dal panico. Che ha risuonato in tutto il nostro gruppo. Ci ha dato la possibilità di tornare in gioco e ha fatto dei grandi salvataggi lungo il tratto.


Toronto Maple Leafs Linee proiettate

Attaccanti
# 58 Michael Bunting – # 34 Auston Matthews – # 16 Mitch Marner
#88 William Nylander – #91 John Tavares – #62 Denis Malgin
#47 Pierre Engvall – #15 Alex Kerfoot – #19 Calle Järnkrok
#12 Zach Aston-Reese – #64 David Kampf – #96 Nicolas Aubé-Kubel

difensori
# 44 Morgan Rielly – # 78 TJ Brodie
# 8 Jake Muzzin – # 3 Justin Holl
# 55 Mark Giordano – # 38 Rasmus Sandin

Portieri
Antipasto: #35 Ilya Samsonov
# 50 Erik Källgren

Ferito: Matt Murray, Timothy Liljegren


Linee previste dai senatori di Ottawa

Attaccanti
# 7 Brady Tkachuk – # 18 Tim Stutzle – # 19 Drake Batherson
# 12 Alex Debrincat – # 9 Josh Norris – # 28 Claude Giroux
# 14 Tyler Motte – # 57 Shane Pinto – # 21 Mathieu Joseph
# 45 Parker Kelly – # 47 Mark Kastelic – # 16 Austin Watson

difensori
#72 Thomas Chabot – #2 Artem Zub
# 85 Jake Sanderson – # 23 Travis Hamonic
# 26 Erik Brannstrom – # 5 Nick Holden

Portieri
Antipasto: #31 Anton Forsberg
Magnus Hellberg

Graffiato: Nikita Zaitsev
Ferito:
Cam Talbot

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *