Riepilogo e recensione dell’episodio 4 della stagione 1 “Bad Medicine”.

Cattiva medicina

In un flashback, vediamo come Dale è finito nella difficile situazione della prigione. Nonostante la polizia non avesse nulla su di lui da condannare, ha deciso di dichiararsi colpevole in tribunale.

Sua madre sembrava orgogliosa di lui e questo era abbastanza per Dale. Al giorno d’oggi, Lin apprezza la sua nuova vita. Sente di avere una seconda possibilità per sistemare le cose e Sagarwada è il posto perfetto per farlo. Il corpo di Rujul viene scoperto e Abdullah, il braccio destro di Khaderbhai, paga la polizia per farla sembrare una rapina. Anche Rafiq, il braccio destro di Walidbhai, sta eseguendo gli ordini e raggiunge le camere del viceministro Pandey per dargli i soldi che stava per dare a Rujul e gli chiede di onorare il loro accordo.

Sonam, una donna anziana nei bassifondi, arriva a Lin con un problema. La sua ferita è peggiorata ma non permette a Lin di dargli un’occhiata. Parvati e Prabhu sono chiamati ad aiutare e Lin fa la prognosi che se non la portano presto in ospedale, morirà.

Karla viene a conoscenza dei piani di Walidbhai in prima persona quando incontra Pandey a pranzo. Li avverte di stare alla larga. Lin decide di andare in ospedale con Sonam, determinata a prendere la medicina. Il medico del governo chiede soldi per vederla, cosa che Lin rifiuta. Quando le cose si scaldano, lasciano l’ospedale e Lin deve trovare un altro modo per attraversare il mercato nero.

Sebastian chiede a Lisa di stare con lui, nonostante lei abbia rifiutato le sue avances. Tornano a casa sua e quando Lisa tiene di nuovo un pacchetto di cocaina, Sebastian non resiste troppo. Questo fa arrabbiare Lisa e lei dice che se Sebastian vuole avere una possibilità, deve essere più forte per lei e imparare a dire “no”.

Lin viene a sapere della morte di Rujul ma va al suo concerto turistico con Prabhu per guadagnare soldi veloci. Khaderbhai riafferma la sua predilezione per Karla e dice che la proteggerà sempre da tutto ciò che la minaccia. Lin invia un messaggio tramite Ramesh per fissare un incontro con Khaderbhai.

Sebbene accetti di aiutare Lin, confida ad Abdullah che Lin deve aspettare per renderlo più grato per il gesto di Khaderbhai. Lisa ha un incontro casuale con Karla da Reynaldo ed è amareggiata all’idea di lasciare il suo posto. Non sembra che i due arriveranno presto a rapporti pacifici. Corrompe Prabhu per portarla da Lin. Nei bassifondi, scopre perché Dale sta facendo tutto questo.

Ha ancora paura di essere scoperto dalle autorità ma la sua coscienza non gli permetterà di scappare. Gli chiede di stare attento a Khaderbhai e di prendersi cura di se stesso. Lei si preoccupa per lui ei due condividono un momento tenero.

Quella notte, Ravi porta un pesce bulbo per Lin in segno di scuse. Ma questo è davvero un male per sconvolgere lo stomaco di Lin, cosa che fa. Abdullah porta Lin al Kaala Topis, una banda di ladri e contrabbandieri sfigurati. Abdullah li chiama i migliori e il loro leader, Ruby, mette alla prova Lin offrendogli di bere il tè dallo stesso piatto che ha fatto lei.

Dopo che Lin l’ha superata, Ruby indica il suo prezzo per le medicine. È esorbitante e non è dell’umore giusto per sentirsi caritatevole verso le stesse persone che hanno ostracizzato la sua comunità. Riesce ad avere abbastanza per ottenere gli antibiotici e le flebo per Sonam.

Sulla via del ritorno, Abdullah viene attaccato da Rafiq e dai suoi uomini. Viene facilmente sopraffatto e quasi accoltellato quando Dale li interrompe. Salva la vita di Abdullah ma non gli permette nemmeno di uccidere Rafiq.

Questo sorprende Abdullah, che dice a Lin che veniva dall’Iran e voleva solo qualcuno da seguire. Khaderbhai è quell’uomo e Abdullah dice che Lin e il suo destino sono scritti dal destino. È fuori dal loro controllo. Lin non denuncia Ravi a Qasim, scegliendo di fare di tutto per conquistare la sua fiducia e non permettere che l’odio aumenti.

Lin fa il trattamento a Sonam e sembra che dopo tutto starà bene. Le persone ancora una volta si rendono conto del buon cuore e delle azioni di Lin per la comunità. Abdullah riferisce gli eventi della giornata a Khaderbhai, il quale afferma che Lin è davvero un uomo d’onore. Incarica Abdullah di fornire a Lin tutte le medicine di cui ha bisogno per continuare a curare le persone della comunità. Lin fa davvero parte del piano.


La recensione dell’episodio

Le avventure di Dale Conti (o “Linbaba”) continuano a diventare più interessanti da guardare con ogni episodio. I creatori di Shantaram hanno deciso di dare un ritmo alla storia senza fretta e in un modo che consenta a tutti i personaggi di essere ben caratterizzati e di avere uno scopo nei confronti della storia.

L’episodio 4 li ha toccati tutti, portando in primo piano le loro dinamiche mutevoli rispetto alla storia e alla trama sinistra che si svolge nell’impresa di imminenti guerre tra bande.

Il grande cuore di Dale è davvero uno spettacolo da vedere. Abbiamo qui un eroe moralmente retto che manterrà sempre gli altri al di sopra di lui. Questo è probabilmente ciò che spinge loro a fare lo stesso anche con lui.

Karla e lui si stanno sicuramente avvicinando e potrebbe essere lo spazio giusto per aprirsi. L’episodio 4 ha anche introdotto il Kaala Topis in modo piuttosto crudo. Qualcosa ci dice che avranno un ruolo importante nei prossimi episodi.

Dale è stato involontariamente inserito nel gioco e resta da vedere come si adatterà esattamente.

Episodio precedente

Prossimo episodio

Aspettati un resoconto dell’intera stagione quando questa stagione si conclude!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *