Recensione Oppo Find X5 Pro: un potente Android adatto al business

Sebbene Oppo abbia raggiunto l’Europa solo circa cinque anni fa, la sua influenza sul mercato dei telefoni è stata enorme. Essendo uno dei più grandi marchi di telefoni nella sua nativa Cina e marchio gemello di OnePlus, l’azienda ha già impressionato con l’X2 Pro e l’X3 Pro, ma nell’X5 Pro il marchio è maturato in un vero contendente per la fascia alta mercato europeo.

L’Oppo Find X5 Pro è un telefono premium con un telaio in alluminio leggero supportato da una scelta di ceramica o pelle vegana. Ma cosa rende questo qualcosa di più di un semplice rettangolo nero?

Recensione di Oppo Find X5 Pro: design

Il Find X5 Pro offre un design per smartphone abbastanza standard, ma lo fa con un senso di stile: è il tipo di dispositivo che puoi sentire molto compiaciuto di tirare fuori e mettere sulla scrivania. Il bordo curvo lo rende facile da tenere, ma il retro riflettente luccicante è molto lucido, mettendolo costantemente a rischio di scivolare via da qualsiasi superficie instabile: una custodia è quindi d’obbligo. Il che è un peccato perché con il suo rapporto dello schermo del 90% e l’illuminazione dei bordi, una scelta di design familiare per gli utenti di Oppo e OnePlus, crea un aspetto bellissimo, fino al minuto, deluso da un rigonfiamento della fotocamera più grande della media.

Con il suo spessore di 8,8 mm, rastremato ai bordi, è straordinariamente sottile e leggero, ma con un peso sufficiente per garantire una costruzione di qualità. Insieme al retro scivoloso, lo schermo è protetto con l’ultima generazione di Gorilla Glass Victus, che abbiamo trovato robusto, ma soggetto a graffi, quindi si consiglia una protezione per lo schermo.

Recensione di Oppo Find X5 Pro: display

Visivamente, l’X5 Pro è sbalorditivo, con un display AMOLED 1440 x 3216, in esecuzione in QHD+ fino a 120Hz. La riproduzione dei colori è estremamente accurata ei movimenti sono fluidi e naturali. Se tutto ciò sembra un po ‘sopraffatto, hai la possibilità di abbassare la frequenza di aggiornamento e ridurre la risoluzione dello schermo a una risoluzione FHD + (ancora robusta) per risparmiare batteria e risorse.

Durante il nostro benchmarking del display, abbiamo riscontrato che l’X5 Pro è più che in grado di riprodurre accuratamente una gamma di colori HDR completa e un rapporto di contrasto nominalmente infinito. Avevamo grandi aspettative, dato che Hasselblad Color Calibration è uno dei principali punti di marketing di Oppo, ma con un Delta-E medio quasi perfetto di 0,31 (massimo a 2,20) e una copertura della gamma cromatica sRGB del 100%, questa è una centrale elettrica di un display. In breve, questo display rivaleggia con quelli dell’iPhone 13 e dell’S22 Ultra di Samsung in termini di fedeltà dei colori.

Recensione Oppo Find X5 Pro: specifiche e prestazioni

Sotto il cofano, l’Oppo Find X5 Pro vanta un SoC octa-core Qualcomm SM8450 Snapdragon 8 Gen 1, con una scelta di 12 GB di RAM e 256 GB o 512 GB di spazio di archiviazione, con un modello più economico da 8 GB/256 GB disponibile per chi è attento al budget.

Queste specifiche sono sufficienti per gestire praticamente qualsiasi cosa tu possa lanciarci addosso con facilità, e oltre alla possibilità di “prendere in prestito” RAM aggiuntiva dallo spazio di archiviazione, c’è una modalità dedicata ad alte prestazioni che massimizza ogni core del processore, anche se a la spesa della batteria. Tuttavia, anche senza questi extra, abbiamo lanciato quasi tutte le app e i giochi a cui potevamo pensare, e non ci ha ancora deluso. Per i nostri test, abbiamo disattivato entrambe queste funzionalità, per garantire condizioni di parità con altri dispositivi.

Nel nostro test Geekbench, la CPU dell’Oppo X5 ha ottenuto 959 (single-core) e 3.280 (multi-core). Anche se non è un iPhone 13 (1.735 e 4.668), è sicuramente un risultato impressionante. Rispetto ad altri dispositivi Android, che non beneficiano dei chip Bionic di Apple, il Samsung Galaxy S22 Ultra ha ottenuto 1.166 e 3.475, rendendo Oppo un chiaro vincitore.

Recensione Oppo Find X5 Pro: durata della batteria

Quando si tratta di specifiche come quelle dell’X5 Pro, in particolare del display di fascia alta, c’è sempre il rischio che la durata della batteria ne risenta. Ma i nostri test della batteria hanno prodotto una delle durate della batteria più lunghe che abbiamo visto, a 21 ore e 37 minuti di riproduzione video costante. Ovviamente, questo è enormemente ridotto durante l’uso nel mondo reale, ma durante le nostre attività quotidiane potremmo tranquillamente superare una giornata lavorativa e tornare a casa con oltre il 20% rimanente.

Con una cella da 5.000 mAh, non abbiamo riscontrato problemi con la durata della batteria per tutto il giorno, anche durante un uso intenso. Vale anche la pena notare che Oppo sta finalmente adottando la ricarica wireless (Qi) a 50 W e la ricarica inversa a 10 W e, grazie alla ricarica Supervooc da 80 W di Oppo, puoi fare rifornimento nel tempo necessario per bere un caffè. Tuttavia, l’utilizzo di un caricabatterie non Oppo ripristina gli standard USB-PD, il che richiede un po’ più di tempo.

Recensione di Oppo Find X5 Pro: caratteristiche

Ciò che fa davvero cantare l’X5 è l’approccio intelligente ad Android con ColorsOS 12 di Oppo, che offre un’esperienza Android 12 quasi di serie, aumentata e completata da funzionalità uniche che sfruttano al massimo l’hardware, senza soffocarlo in una pelle non necessaria.

Sono inclusi tutti i consueti protocolli; Bluetooth 5.2, A-GPS, Wi-Fi Direct, Miracast e NFC sono tutti presenti e corretti, ma la cosa più notevole è che questo è uno dei primi telefoni che abbiamo testato per offrire il vantaggio non solo dell’ultimo standard Wi-Fi 6 , ma il Wi-Fi 6E all’avanguardia, che utilizza la banda a 6GHz quasi liberata. Ciò offre velocità più elevate e più connessioni simultanee. Sebbene, al momento della scrittura, ci siano relativamente pochi router che lo supportano.

Lo schermo ospita uno scanner di impronte digitali sotto il display. Puoi aumentare l’impronta digitale con una funzione di riconoscimento facciale straordinariamente efficiente per la massima sicurezza. Il bordo inferiore contiene la porta USB-C 3.1 e un paio di altoparlanti stereo rivolti verso il basso che producono un suono integrato superiore alla media. Qui troverai anche lo slot per la SIM, che ospita di serie la doppia SIM o, se preferisci, puoi optare per una e-SIM.

Una delle innovazioni teoricamente più utili in ColorsOS 12 è Oppo PC Connect che, come suggerisce il nome, è progettato per creare un’esperienza senza interruzioni tra il dispositivo e il computer. Con il copia-incolla cross-device, la messaggistica, il trasferimento di file e il controllo completo del telefono in una finestra dedicata, questo potrebbe essere molto utile, ma sfortunatamente abbiamo avuto problemi a stabilire la comunicazione su due macchine diverse.

C’è molto altro da apprezzare su questo telefono, però. Un menu a scorrimento nella schermata iniziale ti offre un rapido accesso per rispondere ai messaggi di testo e passare direttamente alle tue app preferite, utilizzando un’altra delle armi segrete di Colors OS 12: più finestre scalabili. Ciò rende il telefono ancora più efficiente nel multitasking e, con l’aggiunta di un monitor e una tastiera esterni, abbastanza efficiente come una macchina desktop improvvisata. Non è proprio Samsung DeX, ma non è lontano.

L’X5 è anche in grado di curare due versioni della stessa app, collegate ad account diversi. Quindi, ad esempio, puoi rimanere connesso con due diversi account Twitter tramite una versione “clonata” dell’app. Questo è un modo efficiente per tenere separati il ​​lavoro e la vita personale su un unico dispositivo e ci piace davvero. Purtroppo, se stai cercando supporto per scheda SD o cuffie, sei sfortunato.

Recensione Oppo Find X5 Pro: Fotocamera

Le fotocamere posteriori richiedono un notevole rigonfiamento sul retro del telefono per ospitare la fotocamera Hasselblad da 50 MP, affiancata da un secondo obiettivo ultra grandangolare da 50 MP e un teleobiettivo con zoom ottico 2x da 13 MP. La fotocamera frontale da 32 MP perforata è l’unico spazio vuoto nello schermo da 6,7 ​​pollici senza cornice. L’array di telecamere è alimentato da un chip immagine MariSilicon X e da una calibrazione del colore Hasselblad.

Le immagini che abbiamo scattato durante i test erano nitide, luminose e focalizzate, grazie al chip AI del telefono. Lo zoom ottico 2x è un po’ basso rispetto a Huawei e Samsung, ma abbiamo scoperto che l’utilizzo della modalità 50 MP e il ritaglio hanno prodotto immagini molto più nitide rispetto allo zoom in avanti.

Recensione di Oppo Find X5 Pro: verdetto

C’è così tanto da amare sull’Oppo Find X5 Pro e non abbiamo quasi scalfito la superficie in termini di aggiunte “piacevoli da avere”, nessuna delle quali interferisce con un’esperienza Android 12 pronta all’uso che impressionerà anche i più ardenti Devoto di pixel.

Oppo comprende chiaramente il valore dei suoi dispositivi per i giochi di fascia alta e gli utenti aziendali e punta il cappello a entrambi. Ancora più importante, Oppo si è impegnato in tre anni di aggiornamenti dei dispositivi e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza per la sua gamma Find X. Ciò significa che dovrebbe vedere sia Android 13 che Android 14 durante la sua vita e, a parte qualsiasi salto di qualità nella tecnologia, l’hardware dovrebbe essere capace allora come lo è ora, rendendolo un buon investimento a lungo termine degno del post-£ 1.000 prezzo.

In quanto tale, diamo a questo un segno che riflette non solo la sua attuale brillantezza, ma anche il suo potenziale. Utilizziamo questo dispositivo quotidianamente da tre mesi e rimane uno dei migliori telefoni con cui abbiamo lavorato nel 2022. La connessione al PC dovrebbe migliorare nel tempo e la continua dedizione di Oppo alla raffinatezza e all’innovazione all’interno dello spazio Android significa che, se non senti la necessità di aggiornare il tuo dispositivo ogni anno, puoi acquistare con sicurezza che ti renderà orgoglioso nel 2023 e oltre.

Specifiche di Oppo Find X5 Pro

Processore

Qualcomm SM8450 Snapdragon 8 Gen 1

RAM

12 GB di RAM con espansione virtuale a 19 GB UFS 3.1

Schermo

LTPO2 AMOLED fino a 120Hz con HDR a rapporto 20:9

Fotocamera frontale

Teleobiettivo principale da 50 MP, teleobiettivo da 13 MP con zoom ottico 2x

Videocamera posteriore

Foro da 32 MP

Resistenza alla polvere e all’acqua

Grado di protezione IP68, Gorilla Glass Victus

Jack per cuffie da 3,5 mm

No

Ricarica senza fili

50w con caricatore AirVOOC, 15w con terze parti. Ricarica inversa a 10w

Tipo di connessione USB

USB-C 3.1 gen 2

Opzioni di archiviazione

256 GB, 512 GB

Slot per schede di memoria

No

Wifi

Wi-Fi 6 abilitato

Bluetooth

5.0

NFC

Dati cellulari

5G pronto

Doppia SIM

Opzionale – Disponibile versione doppia SIM, eSIM predisposta su versioni singola/doppia SIM

Dimensioni (WDH)

163,7 x 73,8 x 8,8 mm

Il peso

218 g

Sistema operativo

ColorOS 12 (basato su Android 12)

Dimensioni della batteria

5000 mAh

Risorse in primo piano

Fintech facilitante

Ridurre il rischio di potenziale intercettazione di dati tra le soluzioni fintech

Download gratuito

Come migliorare l’agilità aziendale con l’integrazione di API e applicazioni

L’integrazione multi-cloud e ibrida accelera le operazioni aziendali

Download gratuito

Sicurezza informatica nella produzione

Il costo crescente della criminalità informatica significa che i produttori devono adattarsi

Download gratuito

È arrivato il momento del cloud MDM

Conosci le differenze tra l’MDM nativo per il cloud e abilitato per il cloud

Download gratuito

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *