Procedure consigliate per l’ottimizzazione della rete del data center

I programmi di ottimizzazione sono progettati per sfruttare al meglio i sistemi esistenti, ridurre i costi e trovare opportunità per diventare più efficienti. I team e le aziende IT stanno cercando di ottimizzare i propri sistemi e prodotti, trovare tutte le inefficienze possibili, ridurre i costi e raggiungere i propri obiettivi aziendali in modo più efficiente.

Il data center non è diverso. I proprietari delle strutture possono implementare programmi di virtualizzazione e consolidamento dei server, monitorare da vicino il loro consumo energetico e investire in risorse che svolgono lo stesso lavoro in modo più efficiente rispetto alle versioni precedenti.

I data center ottimizzati dovrebbero soddisfare i requisiti normativi, fornire applicazioni aziendali ottimizzate, ridurre la spesa per la tecnologia e aumentare la flessibilità complessiva. Con una gestione efficiente dei dati e implementazioni efficaci dell’infrastruttura IT nel data center, le organizzazioni possono acquisire agilità aziendale in modi che aiutano meglio i propri clienti ad avere successo nel mercato globale di oggi.

Perché l’ottimizzazione del data center è essenziale

L’ottimizzazione del data center è una pratica fondamentale per i proprietari e i clienti delle strutture poiché può influire in modo significativo su operazioni, costi e risorse. L’ottimizzazione di un data center offre numerosi vantaggi:

  • Consumo di energia. L’ottimizzazione dei data center riduce il consumo energetico del data center, aumenta l’efficienza e riduce i tempi di inattività.
  • Capacità meccanica. L’ottimizzazione aumenta la capacità meccanica della struttura in modo che i sistemi HVAC e altri sistemi meccanici funzionino in modo più efficiente. Aggiunge inoltre ridondanza poiché sono disponibili più sistemi di backup, se necessario. L’ottimizzazione dell’utilizzo della capacità significa che le strutture potrebbero attirare più clienti e aumentare i ricavi.
  • Prolungamento della durata delle apparecchiature. L’ottimizzazione riduce il carico sulle apparecchiature IT perché viene utilizzata in modo più efficiente e funziona entro i limiti di tolleranza. I proprietari risparmiano sulle spese di manutenzione non pianificate.
  • Diventare più rispettosi del clima. I data center sono spesso visti come un male necessario per la società digitale odierna a causa del loro consumo energetico e dell’utilizzo dell’HVAC. Rappresentano l’1,8% del consumo di elettricità negli Stati Uniti e sono responsabili dello 0,5% delle emissioni totali di gas serra degli Stati Uniti. I programmi di ottimizzazione possono aiutare a ridurre questa impronta e creare un futuro più sostenibile.

Pratiche di rete comuni dei data center

I data center hanno già avviato il percorso verso ulteriori strategie di ottimizzazione seguendo le ultime tendenze del settore. Virtualizzazione, containerizzazione, unificazione dello storage e moderni sistemi di raffreddamento, come il raffreddamento a liquido e diretto su chip, svolgono un ruolo importante nelle moderne pratiche di networking dei data center.

I proprietari delle strutture utilizzano anche la gestione dell’infrastruttura del data center per ottenere informazioni dettagliate sul ciclo di vita delle loro apparecchiature in modo da poter preparare sostituzioni e aggiornamenti all’infrastruttura esistente. Alcuni stanno persino esaminando e integrando apparecchiature testate e usate prima di acquistare apparecchiature nuove di zecca. Prestare maggiore attenzione all’efficacia dell’utilizzo dell’energia e ad altre metriche pertinenti per monitorare le prestazioni e apportare le modifiche necessarie.

Ottimizzazione dell’hardware di rete di un data center

Il consolidamento dei server è uno dei modi più semplici per ottimizzare un data center. Man mano che le aziende e i servizi cambiano e si espandono, alcuni server potrebbero non essere completamente utilizzati, con conseguente aumento dei costi per la larghezza di banda e le risorse inutilizzate rispetto a quelle necessarie. Il consolidamento delle apparecchiature fisiche riduce il numero di server necessari e rende più facile per i proprietari delle strutture soddisfare i requisiti tecnologici in evoluzione dinamica dei loro clienti.

Monitora il consumo di energia

Il monitoraggio dell’infrastruttura energetica può identificare le risorse che utilizzano l’energia in modo inefficiente e identificare le risorse potenzialmente inutilizzate da rimuovere. Le unità di distribuzione dell’alimentazione intelligenti possono anche aiutare a regolare il flusso di alimentazione in modo dinamico in base alle modifiche dell’utilizzo. I gruppi di continuità possono ridurre i tempi di fermo dovuti a interruzioni di corrente e altre interruzioni, mentre i team indagano e pongono rimedio alla situazione.

Prestare attenzione al cablaggio

Mentre molti proprietari e clienti di strutture prestano molta attenzione alla qualità dell’hardware e del software, molti non si rendono conto dell’importanza di un cablaggio di alta qualità.

Non basta semplicemente contare il numero di connessioni richieste da ogni asset o servizio e presumere che fornire il numero di cavi rilevante sia sufficiente. La topologia dovrebbe stabilire quali cavi utilizzare e come installarli in ciascuna area. Questo è particolarmente importante per l’edge computing, dove una bassa latenza è un must. I gestori e gli amministratori dei data center dovrebbero trarre vantaggio dai progressi nel cablaggio e nel networking, come i ricetrasmettitori ottici e i cavi breakout ad alta velocità.

Le connessioni Ethernet sono un’altra area di cui molti proprietari di strutture potrebbero non essere a conoscenza. La velocità dei cavi Ethernet di interconnessione dei data center è aumentata in modo significativo negli ultimi anni, passando da 100 Gbps a 400 Gbps e oltre.

Utilizzare una rete definita dal software

Alcuni data center hanno iniziato a utilizzare programmi di rete software-defined per spostare la larghezza di banda del server lontano dalle unità di elaborazione dell’infrastruttura. Tuttavia, ciò comporta un costo di caricamento aggiuntivo. L’utilizzo di cavi Ethernet di qualità inferiore o di capacità ridotta riduce la capacità dei proprietari di utilizzare questi servizi aggiuntivi.

Ottimizzazioni software per reti di data center

Le modifiche al software sono un altro modo in cui le reti dei data center possono essere ottimizzate in modo efficace. Identificano i colli di bottiglia, trovano aree di miglioramento e potenzialmente apportano anche le modifiche automaticamente tramite l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

Le reti iperscalabili sono un altro modo per ottimizzare un data center utilizzando design hardware ridotti e convenienti per usi dedicati. Ottimizzano le capacità di archiviazione ad alta intensità di elaborazione tramite software per rendere più efficienti attività come la memorizzazione nella cache, la crittografia dei dati e il tiering intelligente.

Un’architettura orientata ai servizi (SUONO) possono rendere i componenti dell’applicazione riutilizzabili e intercambiabili tra i sistemi e l’hardware che supportano. La SOA aumenta il numero di connessioni tra applicazioni e sistemi, richiedendo limiti di capacità di larghezza di banda più elevati, cablaggio e gestione delle connessioni migliori. Ciò è realizzabile se queste considerazioni sono integrate in qualsiasi strategia di progettazione di data center.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *