Portare la gestione della rete al livello successivo

Portare la gestione della rete al livello successivo
Portare la gestione della rete al livello successivo

Simple Network Management Protocol (SNMP) è una tecnologia che può aiutare gli ingegneri a ottenere una visione unica dello stato e delle prestazioni delle loro reti e dispositivi. L’uso di SNMP per far progredire l’automazione industriale e le applicazioni Industrial Internet of Things (IIoT) è ora più vicino a diventare una realtà, grazie a una tecnologia di rete orientata al futuro.

SNMP è stato ampiamente utilizzato in tutti i domini della tecnologia dell’informazione (IT) sin dalla sua fondazione, negli anni ’80. Si trova sul livello applicativo del modello Open Systems Interconnection (OSI) per supportare la gestione e il monitoraggio dei dispositivi connessi su reti IP (Internet Protocol). Questi includono switch Ethernet, nonché qualsiasi elemento che supporti la comunicazione IP o TCP (Transmission Control Protocol), come bridge, router, server di accesso, host di computer, hub, stampanti e fotocamere. In effetti, tutti questi dispositivi sono dotati di agenti SNMP in bundle.

La tecnologia è ampiamente utilizzata in quanto raccoglie dati chiave che possono aiutare i professionisti IT a essere a conoscenza dello stato di tutti i loro dispositivi e applicazioni gestiti. In effetti, ogni componente di rete può essere interrogato in tempo reale per esaminare le metriche delle prestazioni tramite file MIB (Management Information Base).

Inoltre, se vengono superate le soglie per determinati valori, gli amministratori di sistema possono essere prontamente avvisati, supportando una rapida risoluzione dei problemi e una produttività avanzata. Grazie ai recenti progressi nella sicurezza informatica SNMP, la soluzione può essere utilizzata anche per semplificare la configurazione e la modifica dei dispositivi all’interno di una rete.

Applicare i vantaggi di SNMP a OT

Mentre il mondo IT ha sfruttato SNMP per decenni, il dominio OT è rimasto indietro nell’adozione di questa soluzione, nonostante le sue capacità e le opportunità che presenta. Poiché le applicazioni IIoT diventano sempre più cruciali per guidare la competitività di un’azienda, il paradigma deve cambiare. In effetti, le comunicazioni orientate al futuro devono fare affidamento su architetture convergenti, in cui i dati IT e OT vengono trasferiti dalla stessa infrastruttura.

Potendo applicare il protocollo SNMP alle reti unificate, le aziende possono quindi continuare a beneficiare di capacità di gestione avanzate e diagnostica rapida per i sistemi IT, oltre a fornirle anche alle comunicazioni OT. Ciò significa che la rete ideale dovrebbe essere in grado di supportare il protocollo.

Sempre più dispositivi di automazione stanno iniziando a offrire porte SNMP, tuttavia le soluzioni di comunicazione industriale per l’officina in genere non offrono questa funzione. Il motivo principale alla base di ciò è il potenziale storico di interruzione della sicurezza, stabilità e determinismo su queste reti, il cui evitamento è fondamentale.

Gli ultimi progressi nel campo sono in grado di risolvere questi problemi. In primo luogo, il nuovissimo SNMPv3 introduce elementi chiave che affrontano le vulnerabilità delle versioni precedenti, ad esempio per mezzo di un sistema di sicurezza avanzato che autentica i messaggi e ne garantisce la privacy. Allo stesso tempo, il Time-Sensitive Networking (TSN) sta migliorando l’Ethernet industriale standard consentendo il trasferimento di più tipi di traffico dati su un unico cavo mantenendo prestazioni deterministiche per comunicazioni OT time-critical.

Guidare la convergenza e la gestione della rete

Pertanto, sono disponibili strumenti che possono essere utilizzati per creare comunicazioni convergenti supportate da SNMP. In quanto tecnologia di rete sviluppata per consentire la creazione di framework IIoT lungimiranti, CC-Link IE TSN è progettato per offrire funzioni di unione di dati e SNMP.

In effetti, questa soluzione innovativa è la prima Ethernet industriale aperta a disporre di larghezza di banda gigabit e funzionalità TSN, guidando la configurazione di fabbriche interconnesse basate sui dati. Inoltre, la compatibilità con SNMP consente agli utenti di raccogliere informazioni sullo stato del dispositivo sui prodotti di automazione industriale, nonché su altri nodi. Di conseguenza, è possibile migliorare le capacità diagnostiche della rete, riducendo i tempi di avvio del sistema, nonché la quantità di tempo e sforzi dedicati all’amministrazione e alla manutenzione del sistema.

Selezionando CC-Link IE TSN e la sua gamma in continua espansione di prodotti certificati, le aziende possono ottenere il massimo dalle tecnologie di rete abilitanti. Questo, a sua volta, li aiuta a portare le loro comunicazioni al livello successivo, aumentando la loro produttività e competitività ora e in futuro.

Circa l’autore


Tom Burke è il Global Strategic Advisor di CLPA.


Ti è piaciuto questo fantastico articolo?

Dai un’occhiata alle nostre newsletter gratuite per leggere altri fantastici articoli..

sottoscrivi


Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *