Phillies vs. Punteggio di Padres: Philadelphia prende NLCS Gara 3 dietro a Jean Segura, Seranthony Domínguez

I Philadelphia Phillies hanno riguadagnato il comando della serie nella NLCS contro i San Diego Padres, vincendo 4-2 venerdì sera nella prima partita della NLCS al Citizens Bank Park dal 18 ottobre. 23, 2010. Con grande gioia dei 45.279 fan stipati al Citizens Bank Park, i Phillies hanno prevalso in una partita divertente dall’inizio alla fine.

I Phillies, che hanno ottenuto una parata di sei out dal più vicino Serantony Domínguez, ora hanno un vantaggio per 2-1 nella National League Championship Series al meglio delle sette.

Analizziamolo.

Schwarber partì con una bomba

Non ci volle molto perché i Phillies salissero sul tabellone. L’uomo di punta Kyle Schwarber se ne è occupato.

Schwarber ha avuto i primi due round brutali dei playoff, ma ha colpito un tiro mostruoso – 488 piedi – in Gara 1 e ora questo ha portato i Phillies sull’1-0 in anticipo. Schwarber è diventato solo il secondo giocatore dei Phillies in assoluto con un homer in vantaggio nei playoff dopo (chi altro?) Jimmy Rollins, che lo ha fatto tre volte (tramite statistiche e informazioni ESPN). Ha avuto sette homer in vantaggio nella stagione regolare e questo è stato il suo undicesimo homer nei playoff in carriera nel suo 137esimo alla battuta.

Jean Segura ha cavalcato le montagne russe di Game 3

Alcuni aspetti positivi e negativi per la seconda base dei Phillies Jean Segura, che è stato il giocatore attivo con il maggior numero di partite giocate nella regular season in carriera e nessuna apparizione ai playoff solo poche settimane fa.

Il cattivo…
Si è parlato molto del fatto che i Phillies siano la peggior squadra difensiva rimasta nei playoff – e questo risale a due turni – e li ha morsi nella parte superiore del quarto. I Padres avevano corridori al primo e al terzo posto dopo che un terrestre squibbed di Brandon Drury ha attraversato il lato destro spalancato. I Phillies avevano un vantaggio di 1-0 in quel momento, quindi avevano gli angoli, pronti a tirare a casa su un terreno. Il centro era tornato, giocando per il doppio gioco. Il titolare dei Phillies, Ranger Suárez, ha fatto il suo lavoro e in breve ha ottenuto un terreno da Bryson Stott. Hanno avuto la possibilità di un doppio gioco ed è stato un buon feed, ma Segura ha appena lasciato cadere la palla al secondo posto. Non possiamo essere sicuri che il double play sarebbe stato girato, ma non abbiamo mai avuto la possibilità di scoprirlo.

Il bene

Nella metà inferiore dell’inning, Segura è arrivato con i corridori al secondo e al terzo posto in un pareggio per 1-1. Con due strike, ha respinto una palla che rompeva Joe Musgrove, colpendolo al centro destro per portare a casa due punti. È stato un colpo impressionante per entrare in contatto e portarlo in campo esterno per segnare due punti.

Il cattivo, di nuovo

È stato quindi eliminato per terminare l’inning. Grazie a Segura che è stato inchiodato all’inizio e Nick Castellanos ha fatto un doppio gioco dopo un singolo di Bryce Harper, i Phillies sono andati 4 su 5 nella parte inferiore del quarto e hanno segnato due punti. Non è sicuramente un brutto inning, ma sembra che avrebbero dovuto continuare dopo 4 su 5, giusto?

Il buono, di nuovo

Segura ha quindi fatto un’ottima azione difensiva per terminare la parte superiore del settimo inning con un corridore di Padres in base, la sua seconda sosta in tuffo della notte. È stata una notte piuttosto altalenante per il veterano che è un debuttante ai playoff.

Forse questo riassume meglio la notte di Segura.

Suárez era leggermente migliore di Musgrove

Senza giorni liberi rimanenti nella serie, l’ultima cosa con cui uno dei due manager doveva affrontare era un lanciatore titolare che non riusciva a far uscire la sua squadra dai primi inning.

Ranger Suárez era all’altezza del compito per i Phillies. Ha iniziato il gioco in fiamme, ottenendo Ha-seong Kim e Juan Soto con l’aspetto di strikeout. Finirebbe per durare cinque inning e per farlo aveva bisogno solo di 68 lanciatori. In quanto tale, sarebbe più fresco se ci fosse un gioco 7. Ha permesso solo due punti su due colpi, ma è stato guadagnato solo un punto poiché la sua difesa era scadente dietro di lui, commettendo due errori.

Musgrove era un po’ più un miscuglio.

Ha iniziato in modo opposto a Suárez, cedendo la bomba di vantaggio a Schwarber e poi camminando due dritto prima di convincere Bryce Harper a colpire in un doppio gioco. Successivamente si è sistemato, diventando più forte man mano che il gioco andava avanti. Ha avuto problemi nel quarto e non può biasimarlo in difesa. Sono appena stato colpito. Ringrazia anche Segura per i due eliminati di cui abbiamo discusso sopra.

Musgrove ha poi colpito il lato nel quinto. Ha ottenuto due groundout per iniziare anche il sesto, ma poi Nick Castellanos e Alec Bohm hanno segnato due doppi consecutivi e hanno dato ai Phillies un vantaggio di 4-2. Juan Soto ha giocato male il tiro di Bohm in un doppio, ma alla fine non ha avuto importanza, poiché Bohm non avrebbe segnato.

L’ultima riga di Musgrove: 5.2 IP, 8 H, 4 ER, 2 BB, 5 K

Devi dare a entrambi i titolari il merito di aver lanciato abbastanza bene da evitare che i bullpen vengano tassati. Suárez è stato sicuramente il migliore dei due, però.

Il bullpen dei Phillies è stato stellare

Anche con Suárez che tirava bene, i Phillies avevano bisogno di un grande lavoro dal loro bullpen spesso diffamato. Zach Eflin ha lavorato un sesto senza reti e anche se ha rinunciato a due colpi, il manager Rob Thomson ha correttamente sottolineato durante la trasmissione che tutto ciò che ha fatto è stato il suo lavoro nel prendere palle di terra. Due sono appena capitati di essere dei successi.

Da lì, Thomson lo ha passato ai suoi due migliori mitigatori. José Alvarado ne ha eliminati due nel suo inning di lavoro ed è tornato fuori per l’ottavo, ma ha rinunciato a un singolo di vantaggio a Juan Soto. Va notato che la palla non è stata ben colpita, ma diamo anche credito a Soto per aver respinto un campo da due colpi per un singolo battente a sinistra. Thomson si è poi rivolto a Seranthony Domínguez con sei eliminati dalla fine.

L’unico lanciatore dei Phillies a registrare un salvataggio di sei out nei playoff, in precedenza, era Tug McGraw. Lo ha fatto una volta nella NLCS del 1980 e poi due volte nelle World Series, l’ultima in Gara 6, esattamente 42 anni fa.

Domínguez ha colpito Manny Machado per dare il tono. Ne è uscito illeso dall’ottavo. Josh Bell ha scelto di portare fuori dal nono, portando il pareggio al piatto, ma uno strikeout (su una chiamata di check-swing che non interessava a Jurickson Profar), pop out e strikeout ha posto fine alla minaccia.

Un sollevamento pesante di Domínguez lì, e potrebbe non essere disponibile per Gara 4. Anche Alvarado ha lanciato 27 lanci, ma la linea di fondo è che i Phillies hanno dovuto mantenere questo vantaggio e lo hanno fatto. Partita ben gestita da Thomson e buon lavoro dei big relief guns dei Phillies per portarla a casa.

Il bullpen dei Padres è riposato

Qualcosa da archiviare per la partita 4, tuttavia, è che i soccorritori di Padres Tim Hill e Pierce Johnson hanno terminato la partita senza consentire altre corse dei Phillies. Ciò ha mantenuto la loro squadra in gioco ma, soprattutto andando avanti, ha permesso all’allenatore Bob Melvin di evitare di usare artisti del calibro di Nick Martinez, Luis García e, soprattutto, Robert Suarez e il più vicino Josh Hader (che è tornato ad essere il suo vecchio sé) .

Qual è il prossimo?

Lo faremo di nuovo sabato sera per Gara 4. Saranno le 19:45 ET questa volta e sicuramente quegli otto minuti extra di riposo incomberanno molto per i due combattenti dopo l’orario di inizio delle 7:37 di venerdì.

Seriamente, però, è ovvio che siamo in un territorio importante qui nella serie. Una vittoria dei Phillies significa un vantaggio per 3-1 nella serie e solo un annusare lontano dalle World Series mentre una vittoria dei Padres significa che ci dirigeremo verso Gara 5 con la serie annodata a due e una possibilità molto reale per un epico giocatore a sette.

I Padres inizieranno Mike Clevinger. È un chiaro passo indietro rispetto ai primi due destri di Padres in Yu Darvish e Joe Musgrove, ma è capace e può essere dominante. Questo non è stato il caso in Gara 1 dell’NLDS, quando ha concesso cinque run in 2 2/3 inning contro i Dodgers. L’unica volta che ha affrontato i Phillies in questa stagione ha lavorato per cinque inning senza reti il ​​17 maggio.

Alla fine dei Phillies, sarà il mancino Bailey Falter, che non ha lanciato dalla stagione regolare. Noah Syndergaard, che ha iniziato il gioco 4 di NLDS, potrebbe essere usato dietro Falter.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *