Perché l’assicurazione informatica? Perché le PMI sono una “priorità per i cattivi”

Eventi

Gina Narcisi

“L’altro giorno un cliente mi ha chiesto: ‘Perché abbiamo bisogno di un’assicurazione per la sicurezza informatica? Abbiamo te.’ Ed è come, no, no, non mi hai. Questo è completamente diverso”, ha detto un MSP a CRN sull’importanza dell’assicurazione informatica durante XChange NexGen 2022.

 TITOLO DELL'ARTICOLO QUI

L’assicurazione informatica è un must per le aziende, ma lo è ancora di più per le aziende più piccole e più vulnerabili, secondo il fornitore di software incentrato su MSP N-Able.

“Personalmente credo che l’assicurazione sia estremamente importante, soprattutto nelle piccole imprese perché non hai tutte le risorse … le piccole e medie imprese: sono una priorità per i cattivi”, Peter Capelluto, direttore della sicurezza di N-Able , architettura e ingegneria, ha detto a un pubblico di MSP a CRN conferenza XChange NexGen 2022 di The Channel Company a Orlando.

È un sentimento con il quale Ascent Data, un MSP con sede a Pittsburgh, Pennsylvania, che si rivolge alle PMI come base di clienti, è pienamente d’accordo.

“Assolutamente [SMBs] sono un obiettivo perché non hanno il budget per combattere gli attacchi ransomware”, ha affermato Georges Jabra, direttore dei servizi gestiti per Ascent Data. “L’altro giorno un cliente mi ha chiesto: ‘Perché abbiamo bisogno di un’assicurazione per la sicurezza informatica? Abbiamo te.’ Ed è come, no, no, non mi hai. Questo è completamente diverso”, ha detto.

[Related: IT By Design Partners With N-able, Vijilan, To Expand Security Services]

Ascent Data serve una vasta gamma di PMI, dai negozi per due persone fino ai clienti con 800 dipendenti. L’azienda collabora con N-Able, tra gli altri fornitori di sicurezza, e l’assicurazione informatica è uno degli acquisti che ha incoraggiato i suoi clienti a fare.

“Portiamo all’attenzione di ogni cliente che hanno bisogno di un’assicurazione sulla sicurezza informatica. Tre anni fa, i clienti dicevano: “Non ne abbiamo bisogno, siamo troppo piccoli”. Ora vedono che tutti vengono hackerati, quindi capiscono”, ha detto Jabra.

E il settore delle assicurazioni informatiche sta cambiando. Due anni fa, l’autenticazione a più fattori era un suggerimento. Quest’anno, le compagnie di assicurazione informatica stanno abbandonando le società che non dispongono di funzionalità di sicurezza di base, inclusa l’autenticazione a più fattori, ha affermato Jabra.

“Se sono disposti a correre il rischio di non averlo, dipende da loro. Ma se sono disposti a pagare per questo, li aiutiamo a raggiungerlo”, ha detto.

N-able, con sede a Burlington, in Massachusetts, ha appena terminato il proprio questionario sul rinnovo dell’assicurazione informatica, un processo che è “più approfondito di quanto non sia mai stato”, ha affermato Capelluto. È un processo importante, tuttavia, perché l’assicurazione informatica protegge le aziende e agisce anche come un altro team su cui fare affidamento invece di allontanare il reparto IT dal suo lavoro quotidiano per risolvere una crisi, ha affermato.

“Anche se abbiamo una squadra di sicurezza, abbiamo anche un esterno [security operations center] che ci supporta, quindi non è tutto interno”, ha detto. “E a volte, quando le cose vanno un po’ di traverso, hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a capirlo perché stai ancora cercando di far funzionare la tua attività”.

L’assicurazione informatica offre inoltre alle aziende l’accesso a consulenti esterni per aiutare le aziende a recuperare le entrate perse e i professionisti delle pubbliche relazioni a inviare il messaggio giusto dopo che si è verificata una violazione, ha affermato Capelluto.

“Questo è davvero importante per tutte le aziende e per noi stessi. Come fai in modo che i tuoi clienti e i tuoi partner si sentano sicuri che, sì, è successo qualcosa, ma lo abbiamo sotto controllo e stiamo andando avanti”.


  Scopri Gina Narcisi

Gina Narcisi

Gina Narcisi è un editore senior che copre i mercati delle reti e delle telecomunicazioni per CRN.com. Prima di entrare in CRN, si è occupata di networking, comunicazioni unificate e spazio cloud per TechTarget. Può essere contattata a gnarcisi@thechannelcompany.com.


.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *