Pepperdata svela le FinOps autonome per Kubernetes

DETROIT, Michigan, ott. 24, 2022 — Questa settimana al KubeCon + CloudNativeCon North America 2022, Pepperdata annuncia una nuovissima offerta Autonomous FinOps for Kubernetes (K8s). L’ultima versione consente ai dirigenti, ai team di ingegneria della piattaforma e delle operazioni IT e ai professionisti finops che gestiscono carichi di lavoro Kubernetes nei cloud pubblici di ottenere l’economicità desiderata dalle risorse di calcolo, senza intervento manuale o modifiche al codice. I benchmark hanno dimostrato che le organizzazioni possono ridurre i costi del cloud fino al 60% eseguendo i generatori di diritti delle istanze di Pepperdata e ottimizzando la scalabilità e la capacità in modo continuo e autonomo. Vieni a trovarci a stand S77 per saperne di più.

Con la proliferazione dei cloud pubblici negli ultimi anni, sono cresciute anche le preoccupazioni per bollette imprevedibili e costi incontrollati. Secondo Gartner, la spesa per i servizi cloud pubblici raggiungerà i 500 miliardi di dollari entro il 2022, rendendo le “FinOps”, operazioni finanziarie specificamente personalizzate per gestire i costi del cloud, una priorità assoluta per le aziende.

Pepperdata è in prima linea in questa tendenza, fornendo soluzioni che aiutano le aziende a controllare i propri costi incontrollati. È la prima azienda a offrire una soluzione autonoma per l’ottimizzazione dei carichi di lavoro di big data on-premise e sui cloud pubblici. Con questo annuncio, sono anche la prima azienda a fornire una soluzione autonoma per l’ottimizzazione dei cluster Kubernetes nei cloud pubblici. Man mano che le aziende spostano più carichi di lavoro nei container su Kubernetes, è importante che dispongano di un modo per automatizzare parte della noia associata a garantire che tali carichi di lavoro vengano eseguiti in modo efficiente.

“Il cloud computing ha rivoluzionato il modo in cui operano le aziende”, ha affermato Maneesh Dhir, CEO di Pepperdata. “Ma man mano che sempre più aziende passano al cloud, stanno scoprendo che il costo dell’esecuzione delle applicazioni può rapidamente sfuggire al controllo. La nostra nuova offerta Autonomous FinOps per Kubernetes risolve questo problema identificando e correggendo automaticamente le inefficienze negli autoscaler cloud-native”.

Gli strumenti FinOps esistenti forniscono una raffica di suggerimenti per l’ottimizzazione, ma questi consigli spesso non vengono realizzati perché i team di progettazione li trovano troppo onerosi per essere implementati su larga scala. Con l’ottimizzazione autonoma, tuttavia, queste preoccupazioni non sono più un problema. Il motore di intelligenza artificiale si occupa di tutto il duro lavoro: identificare le opportunità di risparmio, consigliare modifiche che possono essere apportate senza influire sulle prestazioni o sull’affidabilità e implementare tali modifiche in modo autonomo nell’intera infrastruttura Kubernetes di un’organizzazione.

I clienti possono sfruttare le seguenti nuove funzionalità della piattaforma che consentono ai clienti di ridurre al minimo i sovraccarichi dei costi del cloud e massimizzare il controllo sui budget del cloud:

  1. Allocazione e visibilità dei costi: ottieni la visibilità dei costi a livello di container suddividendo i costi in base ai tipi di oggetti Kubernetes per fornire una visione olistica di FinOps
  2. Instance Rightsizer: consiglia tipi di istanza ottimali per i carichi di lavoro per ridurre l’over-provisioning
  3. Ottimizzazione della scalabilità: scalabilità efficiente utilizzando l’utilizzo effettivo delle risorse, l’imballaggio intelligente dei contenitori e il recupero dei rifiuti
  4. Correzione automatica: esegui gli ottimizzatori in modo continuo e autonomo analizzando i dati sui costi dei container e il comportamento in fase di esecuzione

“Pepperdata offre informazioni di grande valore e risparmi sui costi al punto da ripagarsi da solo in pochi mesi o prima”, ha affermato un Direttore dei Big Data nella categoria Salute, Benessere e Fitness.

L’azienda sta assistendo a una forte crescita del business e al riconoscimento da parte dei migliori analisti nell’area della gestione dei costi del cloud. Ha ottenuto High Performer in Cloud Cost Management, Big Data Processing and Distribution e High Performer Enterprise per il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni, nel report G2 Grid© nell’autunno 2022. Ha anche ottenuto il badge “Users Love Us” in ciascuno dei queste categorie.

Gli esperti nativi del cloud di Pepperdata sono in attesa di KubeCon stand #S77 per aiutarti a implementare Autonomous FinOps nella tua organizzazione. Se non puoi partecipare di persona, il nostro team sarà lieto di accoglierti presso il nostro stand virtuale. Passa per una demo delle nostre nuove funzionalità e parla direttamente con i nostri ingegneri.

A proposito di Pepperdata

I prodotti Pepperdata aiutano i clienti a trasformare le prestazioni del loro cloud di big data e dei carichi di lavoro Kubernetes. A differenza delle soluzioni che forniscono solo dashboard riepilogativi dal monitoraggio dell’infrastruttura e dai fornitori di APM, Pepperdata ridimensiona automaticamente le risorse di sistema fornendo al contempo una comprensione dettagliata e correlata di ciascuna applicazione utilizzando centinaia di metriche di applicazione e infrastruttura in tempo reale. Ciò aiuta l’IT a mantenere la continuità aziendale, assicurando che applicazioni e carichi di lavoro soddisfino gli SLA e monitora la spesa delle risorse per una chiara responsabilità. Aziende come Expedia e Royal Bank of Canada dipendono da Pepperdata per il successo dei big data.


Fonte: Pepperdata

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *