“Pensavo che meritassimo di più dal gioco”

C’erano sentimenti contrastanti nello spogliatoio del Munster dopo la sconfitta per 27-13 contro il Leinster sabato sera.

In un altro giorno, avrebbero potuto perdere di 20-30 punti, con il Leinster che ha fallito una serie di buone opportunità a causa della propria imprecisione. Tuttavia, gli aspetti positivi per il Munster sono stati che alcuni dei problemi del Leinster sono stati il ​​risultato diretto dell’aggressività e dell’intento portati dai visitatori per l’occasione, guidati da un gruppo di giovani giocatori fiduciosi e promettenti che sicuramente sembrano pronti ad assumersi maggiori responsabilità in questo stagione.

Dopo la partita Rowntree ha parlato del suo orgoglio per il modo in cui quei giovani giocatori si sono fatti avanti all’Aviva Stadium, ma ha ammesso che c’era un’atmosfera “cupa” nello spogliatoio quando il Munster ha lasciato di nuovo il Dublino a mani vuote.

Con un certo numero di uomini anziani scomparsi, Rowntree ha dovuto sostenere i giovani sabato, ma è chiaro che l’ultimo raccolto di giovani talenti ha qualcosa su di loro.

“Sono fantastici, un gruppo molto onesto, molto diligente, ho detto prima che se sei abbastanza bravo sei abbastanza grande”, ha detto Rowntree.

I ragazzi stanno arrivando alzando le mani. Sono molto giù dopo, pensavo che meritassimo di più dal gioco. Pensavo che meritassimo di più, è il mio lavoro guidarli, essere onesti, farci andare avanti.

“Vedo ancora quei miglioramenti nel modo in cui giochiamo, cosa stiamo facendo, le nostre intenzioni. Lo vedo ancora. Ma ancora una volta, lavoreremo su ciò su cui possiamo migliorare, ovvero l’accesso, la nostra disciplina, i nostri errori, abbiamo lasciato cadere la palla in fondo alla rimessa laterale, loro prendono un rigore, ottengono una mischia ed è nell’angolo , non ci occupiamo di questo, lo vedremo.

“Devo guardare bene quello che stiamo facendo, perché è innegabile ai miei occhi, continuare a portare avanti questo gruppo.

“Pensavo che ci fossimo arrampicati bene. È stata una partita tirata a metà tempo. Abbiamo arrampicato bene, le collisioni sono migliori. Posso vedere cosa Denis [Leamy] sta facendo, negli allenamenti, negli incontri, stanno credendo in Denis. Sono felice di come sta andando Denis”.

munster-porta-in-campo

Rowntree ha schierato una squadra giovanile del Munster contro il Leinster.

Fonte: Dan Sheridan/INPHO

Rowntree potrebbe aver dato ad alcuni di quei giovani giocatori più possibilità di impressionare all’inizio della stagione, ma il tour dell’Irlanda emergente gli ha negato quell’opportunità. Mentre il tour ha causato attriti tra l’IRFU e le province, la linea ufficiale di Rowntree è che l’esperienza è stata molto vantaggiosa per artisti del calibro di Jack Crowley e Tom Ahern, solo due dei giovani giocatori che si sono applicati bene contro un Leinster accatastato lato.

“Innegabilmente. Questo è stato solo un bene per i nostri ragazzi. All’epoca eravamo ben forniti in termini di rosa”, ha continuato.

“Non ha aiutato il fatto che abbiamo perso quattro dei miei tre giocatori di schiena mentre erano via, ma penso che sia stato innegabilmente molto positivo per i ragazzi. Sono tornati con un’energia diversa, molti di loro sono tornati dalla panchina la scorsa settimana (contro i Bulls) e li hanno avuti stasera per questo. Non può che essere positivo per noi e per l’Irlanda in futuro”.

Quali sono
piacere davvero?

Rari approfondimenti sui più grandi nomi dello sport da parte degli scrittori che li conoscono meglio. Ascoltare Dietro le linee podcast.

Diventare membro

In un certo senso, la pausa di novembre non può arrivare abbastanza velocemente per il Munster poiché la loro lista di infortuni preoccupanti continua a crescere. Dopo aver viaggiato a Dublino senza i servizi di Tadhg Beirne, Peter O’Mahony, Craig Casey, Keith Earls, Andrew Conway e Simon Zebo, hanno poi visto Joey Carbery, Liam Coombes e Jack O’Sullivan tutti costretti ad andarsene durante la partita.

Rowntree ha detto che la provincia potrebbe cercare di ottenere una copertura per infortuni a breve termine, ma per ora conterà i corpi a sua disposizione e si concentrerà sulla sfida finale del Munster del blocco di apertura delle partite dell’URC, con l’Ulster in visita a Thomond Park sabato sera .

Con solo due vittorie nelle prime sei partite, è un altro enorme test per la squadra di Rowntree.

“Sono tutti grandi giochi. Quando non è un grande gioco? Per quanto riguarda lo slancio, meritiamo di più da stasera e devo guidarlo con i ragazzi, perché sono giù, sono giovani uomini e sono giù e ho l’esperienza per raccoglierli, mostrarglielo cosa stiamo facendo bene, mostra loro cosa possiamo fare meglio. Questo è il nostro lavoro”.

Ricevi aggiornamenti istantanei sulla tua provincia sull’app The42. Con Laya Healthcare, partner ufficiale per la salute e il benessere di Leinster, Munster e Connacht Rugby.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *