palle da gioco, punti di svolta e altro ancora

La Penn State doveva dimostrare che la sconfitta della scorsa settimana in Michigan era un’anomalia, e i Nittany Lions sapevano che non sarebbe stato facile con una squadra del Minnesota con punti di forza simili ai Wolverines che arrivavano in città. E visto come erano andate le ultime stagioni, Penn State aveva la tendenza a lasciare che una palla di neve persa in due.

Non è successo sabato sera. In una delle loro esibizioni più clamorose in una conferenza teatrale delle ultime due stagioni, il n. 16 Penn State ha ottenuto una vittoria completa per 45-17 sul Minnesota.

Ci saranno ancora cose da scegliere, come un inizio lento e il fatto che la vittoria prima di 109.813 al Beaver Stadium nel White Out sia arrivata contro un titolare per la prima volta. Alcune cose di sabato non giocheranno contro il n. 2 Ohio State la prossima settimana. Tuttavia, Penn State ha trovato le sue basi e si è occupata degli affari – e poi di alcuni – quando era necessario.

E questo è probabilmente il più grande asporto per James Franklin e i Nittany Lions. Non hanno lasciato che le cose scivolassero via. Hanno rimbalzato e, nel processo, hanno riguadagnato parte del piede perso una settimana fa.

Ecco una ripartizione di alcuni dei migliori giocatori di sabato e dei momenti chiave della partita.

SVOLTA: il wide receiver Parker Washington va a prenderlo.

Dopo essere entrato in stagione con grandi aspettative, wide receiver Parker Washington ha avuto un inizio tranquillo. Si classificava ancora al vertice della squadra quando si trattava di catture e yard, ma lo junior non aveva fatto molte delle giocate splash di cui Penn State aveva bisogno dopo John Dotson partì per la NFL. Le cose sono cambiate sabato sera quando Washington ha realizzato la sua cattura più memorabile della stagione. Terzino Sean Clifford ha lanciato un passaggio in direzione di Washington all’inizio del terzo quarto, e Washington è andato a prenderlo contro il cornerback del Minnesota Terrell Smith. È stata una presa di 35 yarde per Washington per mostrare la capacità di 5 piedi-10, 212 libbre di essere fisico.

Nonostante sia stato un modello di coerenza durante la sua carriera – Washington ora ha un problema in tutte le 29 partite del suo college – Washington non aveva raggiunto la end zone dal finale di stagione regolare del 2021 allo Stato del Michigan.

PALLA DI GIOCO OFFENSIVA: Theo Johnson

In settimana, tight end Teo Johnson ha detto che pensava di poter “aggiungere più valore” all’attacco di passaggio della Penn State e al coordinatore offensivo Mike Yurcich ha detto che pensava che i tight end potessero aggiungere un po’ di più all’attacco dopo essere stato tranquillo per tutta la prima metà della stagione. Johnson ha mantenuto la parola data sabato con una notte più grande. Johnson ha concluso la partita con cinque catture per 75 yard e un touchdown dopo essere entrato nel fine settimana con solo due catture per 19 yard in quattro partite.

Il Johnson da 6 piedi e 6 e 260 libbre è un problema di matchup per le difese avversarie e, dopo un inizio anno lento, ha fatto il suo passo sabato. Il trio di Johnson, Tyler Warren e Brenton Strano terminò la partita con sette catture per 118 yard e due touchdown.

PALLA DI DIFESA: Linebacker Curtis Jacobs

Sabato la difesa della Penn State ha segnato un piccolo cambiamento con un nuovo gruppo di linebacker titolari: Tyler Elsdon al microfono, Curti Jacobs al Sam e Abdul Carter alla Volontà. Ha segnato il primo inizio di carriera per Carter, la talentuosa matricola, ed è stato anche il ritorno di Jacobs al Sam, dove ha iniziato la scorsa stagione. Quell’allineamento ha riunito in campo i linebacker più talentuosi della Penn State. Ciò ha ripagato l’atletico Jacobs, che è stato attivo nel corso della notte. In una notte in cui Penn State aveva bisogno della sua difesa per riprendersi, Jacobs ha aiutato quello sforzo con 14 contrasti (sette in solitaria) e due contrasti persa.

SQUADRE SPECIALI GAME BALL: Linebacker Dominic DeLuca

Tra poco arriveremo al giocatore che di solito mettiamo in evidenza qui, ma il linebacker Domenico De Luca ha continuato il suo gioco tranquillo nella terza fase contro il Minnesota. DeLuca ha messo la mano su un punt del terzo quarto per aiutare a creare Penn State con un campo più corto. E Penn State ha approfittato con Clifford che ha colpito Washington per il touchdown di 35 yarde per renderlo un gioco 24-10.

SVOLTA: Safety Ji’Ayir Brown sfrutta un pessimo passaggio.

La difesa della Penn State ha chiuso il primo tempo in modo preoccupante quando il Minnesota è sceso in campo per fare una partita da un punteggio all’intervallo. E con i Nittany Lions in vantaggio di due touchdown nel terzo quarto, i Golden Gophers stavano tentando di tornare alle cose con un passaggio di 19 yard del quarterback Athan Kaliakmanis al running back Bryce Williams e un riporto di 12 yard da running back Mohamed Ibrahim. Ma il wide receiver Michael Brown-Stephens è caduto su un tentativo di passaggio profondo di Kaliakmanis, e safety Ji’Ayir Brown era lì per afferrare il tiro errante. Ciò ha istituito un touchdown di 16 yard gestito dalla matricola Nick Singleton per fare una partita 31-10 nel terzo quarto.

PALLA DI GIOCO OFFENSIVA: Quarterback Sean Clifford

Con le spalle al muro, Clifford è stato all’altezza dell’occasione sabato sera. L’anziano del sesto anno è uscito due volte consecutive, inclusa la sconfitta del Michigan dove è uscito per un infortunio. C’erano molte domande su cosa Clifford fosse ancora in grado di fare come quarterback titolare della Penn State. Li ha respinti per un’altra settimana, almeno. Clifford aveva 23 su 31 passaggi per 295 yard e quattro touchdown con un intercetto. Ha diffuso la palla su otto diversi ricevitori larghi e ha coinvolto i tight end. Tuttavia, ha iniziato la partita male con una coppia di tre and-out e un brutto intercetto su un passaggio profondo destinato a Washington. Ma questo è il Sean Clifford esperienza, dopo tutto, con tutti i suoi alti e bassi. Dopo quasi un mese di minimi, Clifford e Penn State hanno avuto un massimo.

PALLA DIFENSIVA: Linebacker Abdul Carter

La matricola ha iniziato la sua prima carriera e si è esibita in una vasta azione. Ha un fiuto per il calcio e sembrava essere ancora una volta al centro delle cose come linebacker di confine della Penn State. Carter ha diviso un sacco con cornerback Daequan Hardy dove Carter ha aiutato a svuotare Kaliakmanis dalla tasca. La Penn State ha coinvolto Carter e ha dato i suoi frutti con un conteggio finale di otto contrasti (tre da solista), un mezzo sack e un mezzo placcaggio per la sconfitta.

PALLA DA GIOCO SQUADRE SPECIALI: Scommettitore Barney Amor

Penn State aveva bisogno di uno scommettitore Barney Amore presto, ma i Nittany Lions non avevano bisogno di lui spesso una volta che l’attacco si è messo in moto. Tuttavia, Amor ha girato in una giornata piena con quattro punt che avevano una media di 42,3 iarde con una lunghezza di 48. Uno è stato abbattuto all’interno dei 20.

PUNTO DI SVOLTA: Tyler Warren fa un grande gioco.

Il coinvolgimento – o la sua mancanza – dei tight end della Penn State è stato un argomento di discussione che è entrato sabato, e mentre Johnson ha risposto alla chiamata in grande stile, non era solo. Warren ha portato Penn State nella end zone per la prima volta nel secondo quarto e ha dato ai Nittany Lions un vantaggio che non hanno mai ceduto. Il Minnesota ha lasciato Warren spalancato nel secondario e Clifford lo ha colpito per un touchdown di 38 yard con 9:05 rimasti nel secondo quarto. La Penn State non ha mai guardato indietro.

Daniel Gallen copre Penn State per Lions247 e 247Sports. Può essere contattato all’indirizzo daniel.gallen@cbsinteractive.com. Segui Daniel su Twitter all’indirizzo @danieljtgallen.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *