Non sei solo tu. I tablet sono un pasticcio confuso in questo momento

Smartphone sono semplici; sono computer tascabili su cui facciamo affidamento per qualsiasi cosa, dalle comunicazioni agli acquisti, alle operazioni bancarie, al lavoro e ai giochi. Lo stesso non vale per i tablet, che sembrano fluttuare costantemente tra il servire come telefoni di grandi dimensioni, sostituzioni di laptop o qualcos’altro. Basta guardare quelli di Apple nuova formazione iPad e di Google prossimo tablet Pixel se non mi credi.

Apple ha appena annunciato due nuovi iPad, rendendo la sua gamma più diversificata, ma anche più disordinata, che mai. Google ha completamente trasformato la sua strategia per i tablet con un nuovo dispositivo Pixel in arrivo nel 2023 che essenzialmente raddoppierà sia come tablet che come hub per la casa intelligente. E Samsung sta sperimentando modi per fondere l’esperienza del telefono e del tablet in un’unica soluzione Galaxy Z Fold lineup e altri concetti pieghevoli.

Gli approcci sono diversi, ma il messaggio è lo stesso: sta diventando sempre più difficile definire il posto del tablet nelle nostre vite perché è sempre mutevole. Ciò è dimostrato dal grado di sperimentazione e cambiamento che stiamo vedendo nel mercato da parte di Apple, Google e Samsung. Mentre telefoni e laptop sono in gran parte progettati per soddisfare lo stesso scopo indipendentemente dall’azienda che li produce, i giganti della tecnologia sembrano avere risposte diverse su come dovrebbe essere un tablet nel 2022 e oltre. Si spera che ciò si traduca in dispositivi che alla fine sono più utili e preziosi a lungo termine, ma nel frattempo potrebbe creare un’esperienza di acquisto confusa.

La nuova gamma di iPad di Apple offre più scelta e più confusione

iPad di decima generazione in argento, giallo, rosso chiaro e grigio, nonché uno abbinato a una tastiera

Apple ha introdotto l’iPad di decima generazione nell’ottobre 2022.

Mela

Apple, Google e Samsung hanno tutti annunciato nuovi dispositivi tablet negli ultimi mesi e adottano ciascuno un approccio distinto. Apple è la più recente; questa settimana ha appena aggiunto due nuovi dispositivi alla famiglia iPad.

C’è il nuovo $ 450 iPad, che dovrebbe essere una versione più economica dell’iPad Air da $ 600 o un successore più costoso dell’iPad da $ 329. Il nuovo iPad eredita i bordi piatti dell’Air, il sensore di impronte digitali incorporato nel pulsante Home, lo schermo edge-to-edge da 10,9 pollici e la porta di ricarica USB-C. Ma ha anche il chip A14 Bionic che è stato introdotto insieme all’iPhone 12 del 2020, simile a come l’iPad da $ 329 ha il chip A13 Bionic dell’iPhone 11. Apple ha anche annunciato a nuova versione dell’iPad Pro alimentato dallo stesso processore M2 che si trova all’interno degli ultimi MacBook Air e MacBook Pro lo stesso giorno.

Sebbene ciò significhi più scelte per gli acquirenti di iPad, rende anche la gamma di tablet di Apple affollata e confusa. Con l’iPad da $ 450, l’iPad Air da $ 600 e l’iPad Pro da 11 pollici da $ 800 che eseguono tutti software simili e servono a scopi simili, i clienti potrebbero avere più difficoltà a decidere quale iPad si adatta meglio alle loro esigenze.

C’è un altro elemento di confusione nell’attuale strategia per iPad di Apple: lo stilo Apple Pencil. Mentre la porta USB-C sul modello da $ 450 è ottima, la decisione di avere il tablet compatibile solo con l’Apple Pencil di prima generazione, che si ricarica tramite la porta Lightning dell’iPad, è sconcertante.

Poiché il nuovo modello non ha più una porta Lightning, gli acquirenti dovranno utilizzare un dongle da $ 9 per collegare la matita al proprio iPad. Apple ha una nuova matita di seconda generazione, ma quello stilo funziona solo con iPad Air, nuovo Mini o Pro. Questo potrebbe non essere un problema per la maggior parte delle persone, ma è comunque una decisione sconcertante. Il modo semplice in cui gli accessori Apple si collegano facilmente ai propri dispositivi è uno dei maggiori vantaggi del suo ecosistema di prodotti, l’aggiunta di attrito a un accessorio come l’Apple Pencil sembra sminuire da quel punto.

C’è anche un po’ di confusione nell’approccio di Apple al software per iPad. La società ha aggiunto nuove funzionalità multitasking all’iPad negli ultimi mesi come il direttore di scena, che ti consente di eseguire più finestre sovrapposte su un iPad. Sebbene questa funzione renda l’iPad più utile come dispositivo di lavoro, è disponibile solo su alcuni modelli, inclusi iPad Pro e iPad Air di quinta generazione. Ciò suggerisce che probabilmente non sarà disponibile per il nuovo iPad da $ 450, il che significa che l’esperienza non sarebbe coerente, anche su tutti gli ultimi modelli. Aggiunte come Stage Manager aiutano Apple a distinguere ulteriormente tra i suoi iPad più economici e premium, ma mostra anche che i tablet Apple sono in linea tra produttività e intrattenimento.

Microsoft, d’altra parte, sta adottando un approccio opposto rispetto a quello di Apple. La sua linea di Compresse di superficie, che oggi ha 10 anni, è sempre stato rivolto a coloro che desiderano un’alternativa più portatile al laptop tradizionale. Microsoft potrebbe non avere la stessa quota di mercato di Apple o Samsung, ma la gamma Surface ha reso popolare l’idea di associare regolarmente una tastiera al tablet. Probabilmente ha posto le basi per l’iPad Pro e altri dispositivi simili.

Dì quello che vuoi sulla gamma di tablet disordinata di Apple, ma la società ha chiaramente fatto qualcosa di giusto. Secondo la società di ricerca Canalys, Apple è leader di mercato per quanto riguarda le vendite di tablet, conquistando il 34,8% del mercato globale. L’iPad ha avuto un momento anche durante la prima era della pandemia quando le persone cercavano più dispositivi per lavorare in remoto e socializzare virtualmente.

Il tablet Pixel di Google è in parte tablet, in parte display per la casa intelligente

Tablet Google Pixel 7

Il tablet Pixel di Google, in arrivo nel 2023, funge anche da tablet e display intelligente.

Schermata/CNET

Con il suo prossimo tablet Pixel, Google sta adottando un approccio decisamente diverso dai suoi numerosi tentativi precedenti di irrompere nel mercato. Invece di creare un dispositivo progettato per svolgere alcune delle funzioni dei nostri telefoni o laptop, il prossimo tablet di Google funzionerà essenzialmente come un display per la casa intelligente con uno schermo rimovibile.

Il nuovo tablet non verrà lanciato fino al 2023, ma Google fornito un’anteprima del dispositivo durante il lancio del prodotto autunnale il 18 ottobre 6. Il tablet Pixel può essere collegato magneticamente a una docking station per altoparlanti, trasformandolo in un dispositivo simile a Nest Hub in grado di riprodurre musica, controllare dispositivi domestici intelligenti e fungere da cornice per foto digitali. Se utilizzato senza dock si comporta per il resto come un normale tablet Android, almeno secondo la presentazione di Google.

È un approccio significativamente diverso da quelli di rivali come Apple, Samsung e Microsoft, che si sono tutti concentrati su produttività, intrattenimento o una combinazione di entrambi. È una versione intelligente del tablet che potrebbe differenziare Google dal resto e attirare un pubblico diverso, piuttosto che competere direttamente con l’iPad. Google è il secondo marchio di altoparlanti intelligenti negli Stati Uniti, secondo i dati del 2021 di Consumer Intelligence Research Partners. Ciò indica che potrebbe esserci almeno una domanda per un dispositivo per la casa intelligente di Google che può raddoppiare come tablet. In caso di successo, il tablet Pixel potrebbe anche dare a Google un vantaggio nello sfidare il suo più grande concorrente, Amazon, che domina il mercato degli altoparlanti domestici.

Ma è importante ricordare che Google ha lottato per farsi un nome nel mondo dei tablet. Il Pixel Slate del 2018 ha tentato di combinare l’esperienza di un tablet e un Chromebook, ma non ha mai preso piede come l’iPad o anche i tablet Galaxy di Samsung. Tablet Android più in generale hanno affrontato critiche a causa della scarsa compatibilità di software e app, un problema che Google ha cercato di risolvere più di recente Android 12Lche è stato progettato specificamente per i tablet.

Google ha anche una storia di interruzione della produzione di prodotti che non riescono a guadagnare terreno, rendendo potenzialmente difficile investire in un dispositivo che potrebbe non avere una lunga durata. Guarda il suo Fotocamera Clips alimentata da intelligenza artificiale dal 2017, che Google ha demolito circa due anni dopo, nel 2019. Più recentemente, The Verge ha riferito che Google aveva cancellato il suo prossimo Chromebook Pixelbook e sciolto il team che lo stava costruendo come parte delle misure di riduzione dei costi.

Se il prossimo tablet Pixel di Google avrà successo, potrebbe fornire molto valore a chi acquista sia un tablet che un hub per la casa intelligente, eliminando possibilmente la necessità di acquistare entrambi. Potrebbe anche ispirare i rivali di Google a pensare in modo più creativo ai propri approcci ai tablet e ai dispositivi domestici intelligenti. Ma allo stesso tempo, sottolinea l’idea che quello che dovrebbe essere un tablet è in continua evoluzione.

Samsung vuole fondere tablet e smartphone

Samsung Galaxy Z Fold 4 con Google Maps aperto

Samsung Galaxy Z Fold 4

James Martin/CNET

Sì, Samsung ha molti tablet tradizionali che camminano sul confine tra produttività e intrattenimento, proprio come Apple. È dotato di penna Gamma Galaxy Tab S8 ne è la prova.

Ma ha anche una visione di come i tablet potrebbero evolversi a lungo termine. L’investimento di Samsung nei dispositivi pieghevoli suggerisce che l’azienda vede i dispositivi con schermi flessibili come una parte importante della direzione in cui si dirige l’industria mobile. La sua linea Galaxy Z Fold, che ora è alla sua quarta generazione, ne è la più grande prova. È stato il primo design di telefono pieghevole che Samsung ha lanciato in commercio nel 2019, suggerendo che Samsung ha visto molte promesse nell’idea di combinare smartphone e tablet per anni.

L’azienda ha anche fornito uno sguardo agli altri concetti che sta esplorando al CES 2022, dove ha presentato diversi nuovi tipi di dispositivi pieghevoli. Questi includevano concetti delle dimensioni di un tablet che possono piegarsi in due punti, risultando in un display ripiegabile in tre punti simile a una fisarmonica, oltre a tablet a conchiglia che si ripiegano al centro in modo simile all’attuale Galaxy Z Fold. Samsung ha anche un’idea per un telefono con uno schermo che può espandersi tramite un meccanismo a scorrimento, trasformandolo in un piccolo tablet.

Tablet Samsung Flex S

Samsung Display ha rivelato diversi concept pieghevoli al CES 2022, incluso il tablet Flex S mostrato qui.

SAMSUNG

Indipendentemente dal fatto che questi concetti diventino mai prodotti reali, è chiaro che Samsung vede il futuro del tablet come un dispositivo che può passare dalla modalità smartphone, laptop o tablet a seconda della situazione.

Ma per ora, i pieghevoli rimangono una parte nascente del più ampio mercato degli smartphone. Sebbene si stima che le spedizioni di telefoni pieghevoli crescano del 66,6% nel 2022 rispetto al 2021, quest’anno rappresenteranno solo l’1,1% del mercato complessivo degli smartphone, secondo The International Data Corporation. Prima che si espanda in questi nuovi concetti, Samsung dovrà dimostrare che i dispositivi pieghevoli valgono i loro prezzi premium. Dovrà anche assicurarsi che il software sia convincente e sufficiente per rendere i pieghevoli davvero utili.

Tuttavia, Samsung ha un vantaggio iniziale nel mercato dei pieghevoli e ha ispirato la concorrenza di aziende come TCL, Motorola e forse Google.

Forse il tablet ha bisogno di un aggiornamento

Smartphone e laptop si sono sempre sentiti essenziali in qualche modo e i loro rispettivi ruoli sono più semplici. I laptop sono per il lavoro e la scuola, mentre i telefoni sono essenzialmente per tutto il resto. Dove finiscono le compresse? Hanno lo scopo di colmare il divario tra smartphone e laptop, ma sembra che quel divario sia in continua evoluzione.

E forse il cambiamento è proprio ciò di cui l’industria dei tablet ha bisogno in questo momento. Secondo un rapporto di settembre dell’International Data Corporation, le spedizioni globali di tablet dovrebbero diminuire del 6,8% nel 2022. Tuttavia, ciò è attribuibile all’inflazione e al fatto che le persone hanno acquistato dispositivi negli ultimi due anni al culmine della pandemia piuttosto che a eventuali carenze con i tablet stessi.

In definitiva, il fatto che le aziende stiano sperimentando approcci diversi è una buona cosa a lungo termine. Questo tipo di cambiamento e sperimentazione di solito significa che qualcosa di meglio è all’orizzonte. Ma per ora, potremmo avere a che fare con un purgatorio disordinato.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *