Meta Quest 2: streaming PC VR con Air Link

Meta Quest 2: Streaming PC VR con Air Link – revisione della latenza

L’articolo può essere visualizzato solo con JavaScript attivato. Si prega di attivare JavaScript nel browser e caricare la nuova pagina.

Con Air Link, puoi eseguire lo streaming di giochi VR per PC su Quest 2 tramite la tua rete Wi-Fi. Quanto è alta la latenza?

Le seguenti misurazioni e impressioni di prova sono state gentilmente fornite dal nostro esperto di Unreal Engine Robin Hasenbach.

Che cos’è Air Link e cosa devi considerare quando imposti il ​​trasferimento dati wireless può essere letto in dettaglio nella nostra guida allo streaming PC VR. Lì troverai anche somiglianze, differenze e vantaggi e svantaggi dell’alternativa a pagamento Desktop virtuale.

Abbiamo misurato l’Air Link prestazioni in tre ambienti di test:

  • un PC di fascia alta con una configurazione di rete relativamente complessa,
  • un notebook da gioco con un punto di accesso separato, e
  • un notebook da gioco con Hotspot wifi.

Noi trasmesso in streaming su Meta Quest 2 con 64 gigabyte di stoccaggio. Le impressioni generali del test seguono alla fine dell’articolo.

Ambiente di prova A: PC di fascia alta

Configurazione di sistema:

  • GPU: RTX 3090
  • CPU: AMD Ryzen 5900X
  • RAM: 32 GB
  • SSD: M.2 NVMe
  • Sistema operativo: Windows 10 Pro (ultima versione)
  • Driver NVidia: 466.11 (driver pronto per il gioco)

Rete:

  • PC collegato tramite cavo Cat.7
    • ca. 9 m al pannello di permutazione nell’armadio di rete
  • Cavo patch Cat.7 da 10 cm da pannello patch a switch
    • Switch Netgear Gigabit a 24 porte
  • Cavo Cat.7 da 5 m per punto di accesso Wi-Fi
    • Punto di accesso Wi-Fi Ubiquiti U6-LR (fissato alla parete a circa 3 m di distanza dal Meta Quest 2)
  • Lunghezza totale: ca. Cavo di rete da 14 m + wireless da 3 m

Risultati

Abbiamo ottenuto le seguenti letture e a latenza di 54,8 millisecondi.

  • Codifica/trasferimento/decodifica: ca. 5,6 ms
  • Latenza del fotogramma: ca. 54,8 ms
  • Frequenza fotogrammi: 90 Hz
  • Tempo di esecuzione del monitoraggio dell’app: ca. 29,4 ms

Ambiente di prova B: Notebook da gioco con access point

Configurazione di sistema:

  • GPU: RTX 2060
  • CPU: Intel i7 8750H
  • RAM: 16 GB di RAM
  • SSD: M.2 NVMe
  • Sistema operativo Windows 10 Pro (ultima versione)
  • Driver NVidia: 466.11 (driver pronto per il gioco)

Rete:

  • Da laptop a punto di accesso Wi-Fi (wireless, circa 3 m)
  • Quest 2 al punto di accesso Wi-Fi (circa 3 m)
  • Lunghezza totale: ca. Wireless da 6 metri

Risultati

Abbiamo ottenuto le seguenti letture e a latenza di 59,1 millisecondi.

poi

  • Codifica/trasferimento/decodifica: ca. 6,7 ms
  • Latenza del fotogramma: ca. 59,1 ms
  • Frequenza fotogrammi: 80 Hz
  • Tempo di esecuzione del monitoraggio dell’app: ca. 30,7 ms

Ambiente di prova C: Notebook da gioco con hotspot Wi-Fi.

Configurazione di sistema:

  • GPU: RTX 2060
  • CPU: Intel i7 8750H
  • RAM: 16 GB di RAM
  • SSD: M.2 NVMe
  • Sistema operativo Windows 10 Pro (ultima versione)
  • Driver NVidia: 466.11 (driver pronto per il gioco)

Rete:

  • Hotspot Wi-Fi aperto sul notebook
  • Lunghezza totale: ca. 3 metri senza fili

Risultati

Abbiamo trovato le seguenti letture e latenza di 79,9 millisecondi.

  • Codifica/trasferimento/decodifica: ca. 3ms (fortemente fluttuante!)
  • Latenza del fotogramma: ca. 79,9 ms (fortemente fluttuante!)
  • Frequenza fotogrammi: 72,5 Hz (fluttuante!)
  • Tempo di esecuzione del monitoraggio dell’app: ca. 30,1 ms

Conclusione

Abbiamo testato Air Link con i seguenti giochi:

giocatore singolo:

  • Half Life: Alyx
  • Lama e stregoneria
  • Batti Saber
  • Google Earth VR

Multigiocatore:

  • Pavlov VR
  • Popolazione uno
  • Phasmofobia

La latenza non è evidente fintanto che te avere accesso a una buona rete. La soluzione hotspot (ambiente di test C) è possibile, ma non consigliabile perché la latenza è molto più alta nel confronto diretto. È meglio utilizzare un punto di accesso Wi-Fi separato e collegarlo al PC il prima possibile (ambiente di test B). Alto le latenze sono state causate da lunghe linee di cavi e reindirizzamenti (ambiente di test A).

Inoltre, i titoli di cui sopra possono essere riprodotti bene come al solito, e non ci sono differenze nella qualità dell’immagine tra la soluzione cablata Oculus Link e la connessione nativa via cavo dell’Oculus Rift S inizialmente. Solo in Beat Sabre Air Link diventa evidente in termini di latenza dal livello Esperto in poi.

Air Link è perfettamente sufficiente per titoli non competitivi o giochi più lenti, quindi puoi tranquillamente fare a meno del cavo Link nella maggior parte dei casi in futuro. Per la migliore esperienza, suggeriamo di impostare il bitrate a Dinamico e 200 Mbit al secondo. Latenze molto elevate possono verificarsi con un bitrate fisso, mentre gli artefatti dell’immagine sono occasionalmente visibili con un bitrate dinamico basso.


Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *