Meta presenta il visore Meta Quest Pro VR da 1.500 dollari per i professionisti che lavorano

Meta Quest Pro offre nuove funzionalità particolarmente utili per le riunioni VR per i lavoratori remoti

Contenuto dell’articolo

Mark Zuckerberg ha presentato martedì il nuovissimo visore per realtà virtuale della sua azienda, il Meta Quest Pro, l’ultima incursione dell’amministratore delegato nel mondo dei dispositivi VR di fascia alta che Meta Platforms Inc. le speranze attireranno i creatori e i professionisti che lavorano ad adottare la sua visione per un futuro virtuale.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Il Meta Quest Pro è il visore più recente dell’azienda in una linea di prodotti precedentemente denominata Oculus e include una serie di progressi tecnologici dal visore Quest 2 dell’azienda che è stato lanciato alla fine del 2020.

Contenuto dell’articolo

È anche molto più costoso del suo predecessore. Il nuovo dispositivo costerà 1.500 dollari, o tre volte il prezzo del Quest 2, in parte perché l’azienda si rivolge a professionisti del lavoro più seri. Sebbene il visore Quest 2 di Meta abbia venduto circa 15 milioni di unità, molte persone associano ancora la realtà virtuale ai giochi, una connessione che Meta sembra cercare di evitare nel commercializzare il suo nuovo visore.

Il Meta Quest Pro.
Il Meta Quest Pro. Foto di Handout/Meta Platforms Inc.

“È incentrato sul lavoro”, ha detto Zuckerberg a un piccolo gruppo di giornalisti a Redmond, Washington, alla fine di settembre. “I clienti ideali per questo (saranno) saranno le persone che vogliono solo il dispositivo VR di fascia più alta – quindi gli appassionati, le persone di tipo prosumer – o le persone che stanno cercando di portare a termine il lavoro”.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Alcune delle nuove funzionalità di Quest Pro sono progettate per questo pubblico e sarebbero particolarmente utili per le persone che fanno riunioni in VR mentre lavorano in remoto. Il dispositivo include il rilevamento del viso e degli occhi, che può essere utilizzato per umanizzare gli avatar in modo che le conversazioni in VR siano più personali. Ha anche quella che Meta chiama “un’esperienza di realtà mista a colori”, che utilizza le telecamere all’esterno del visore per consentire alle persone di vedere il mondo che li circonda e sovrapporre la grafica mentre indossa il dispositivo. (Anche Quest 2 ha questa funzione di realtà mista, ma solo in bianco e nero.)

Meta sta anche lanciando nuovi controller di “auto-tracciamento” insieme al suo nuovo visore, il che significa che ogni controller ha “sensori integrati” che possono “tracciare la loro posizione nello spazio 3D indipendentemente dal visore”, secondo il post sul blog di Meta sul prodotto .

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

Meta e Zuckerberg hanno preso in giro Quest Pro per mesi e molti dei dettagli del visore sono trapelati prima dell’annuncio di martedì alla conferenza annuale Connect dell’azienda. Tuttavia, la ricerca di Meta nello sviluppo di cuffie per realtà virtuale e aumentata è la chiave per i piani per il cosiddetto Metaverse, una versione immersiva di Internet in cui Zuckerberg spera che le persone alla fine lavoreranno e giocheranno.

Un giorno gli utenti potrebbero accedere al metaverso come avatar digitali attraverso dispositivi come Quest Pro e, infine, occhiali per realtà aumentata destinati a sembrare normali occhiali da lettura. Quella visione è ancora lontana e nel frattempo costa a Meta decine di miliardi di dollari. La società ha affermato che gli investimenti nella sua divisione Reality Labs, responsabile della costruzione del Metaverse, hanno ridotto i profitti operativi di 10 miliardi di dollari nel 2021.

L'avatar originale di Mark Zuckerberg, come pubblicato sulla sua pagina Facebook ad agosto.
L’avatar originale di Mark Zuckerberg, come pubblicato sulla sua pagina Facebook ad agosto. Foto di Meta Platforms Inc.

Molti hanno sollevato dubbi sul fatto che la visione di Zuckerberg sia possibile. Dopo che il CEO ha recentemente pubblicato una foto del suo avatar sulla sua pagina Facebook, è stato deriso spietatamente da persone che sentivano che l’immagine sembrava amatoriale. (Ha rapidamente ordinato una versione più avanzata e Meta sta creando avatar dall’aspetto molto più sofisticato di quello inizialmente pubblicato da Zuckerberg.)

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

Meta sta costruendo altra tecnologia oltre alle cuffie che giocheranno anche in questa visione. Mentre alcuni di essi, come la realtà mista a colori e la tecnologia di tracciamento facciale, sono già disponibili, gran parte della tecnologia è molto più lontana. Ciò include cose come la scansione 3D di facile utilizzo in modo che le persone possano fotografare o registrare oggetti personali e caricare rapidamente versioni digitali di tali elementi in un mondo virtuale. Include anche un audio spaziale migliorato in modo che le conversazioni che si svolgono nel metaverso abbiano la stessa sensazione acustica di quelle che accadono nella vita reale.

L’azienda sta lavorando a un braccialetto in grado di rilevare segnali neurologici negli esseri umani e trasformarli in output su uno schermo digitale. La tecnologia trasforma essenzialmente la mano umana in un telecomando, uno strumento utile quando si tenta di azionare un paio di occhiali intelligenti.

Pubblicità 6

Contenuto dell’articolo

Zuckerberg ha dimostrato questa tecnologia a un gruppo di giornalisti alla fine del mese scorso da uno degli edifici per uffici dell’azienda vicino a Seattle. Il braccialetto è ingombrante in questo momento, ha riconosciuto, ma alla fine crede che sarà abbastanza elegante da essere indossato sempre dalle persone per controllare i dispositivi che li circondano.

“Penso che in futuro le persone lo useranno per controllare i loro telefoni, computer e tutte queste altre cose”, ha detto. “Avrai solo una piccola fascia intorno al polso.”

“Non è così lontano.” Ho aggiunto. “Non è quest’anno, ma non è così lontano.”

Il Quest Pro sarà in vendita a partire da martedì e inizierà la spedizione il . 25.

Bloomberg.com

Pubblicità 1

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggiare tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per la moderazione prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente segui i commenti. Visita le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *