Il gioco di successo di Jayden Daniels porta la LSU alla vittoria di rimbalzo sulla Florida | LSU

GAINESVILLE, Fla. — Ha corso attraverso il campo e non ha potuto fare a meno di ridere un po’. Jayden Daniels aveva fatto questi lanci all’inizio della sua carriera, ma non da quando era arrivato alla LSU.

Lanciò un’occhiata alle sue spalle verso un difensore della Florida e continuò a sorridere mentre tamponava i suoi uomini di linea offensivi e rideva con i suoi ricevitori nella end zone.

Pochi secondi prima, la Florida è saltata in fuorigioco in una partita di pareggio sabato sera al Ben Hill Griffin Stadium. A Brian Kelly piace usare un riferimento all’hockey “non ghiacciare il disco” in quei momenti, e ci sono stati momenti in cui Daniels non ha approfittato del gioco libero.

“Ha ghiacciato quel disco un paio di volte in quella situazione”, ha detto Kelly, “e l’ha sentito da me”.

Daniels lo ha riconosciuto alla fine del primo tempo. In piedi sull’hash sinistro, ha notato una sicura aiutata sopra Malik Nabers, la sua prima lettura. È tornato indietro attraverso il campo, scansionando fino a quando non ha visto Jaray Jekins su una via di attacco nella copertura maschile lungo la linea laterale opposta.

Daniels ha lanciato un centesimo di 54 yard quando la LSU ha preso il comando nella prima metà di una partita di Power Five per la prima volta in questa stagione. È stato il suo lancio più lungo dell’anno e uno dei suoi migliori in una vittoria per 45-35 piena del tipo di giocate che la LSU voleva vedere ma che Daniels non aveva costantemente realizzato in questa stagione.

“Siamo stati proprio lì al limite per andare là fuori e fare giocate e mettere le statistiche che sappiamo di poter”, ha detto Daniels. “Ora lo abbiamo mostrato”.

Guidato da Daniels, l’attacco della LSU è scattato una settimana dopo essere stato spazzato via a casa dal Tennessee. I Tigers (5-2, 3-1 Southeastern Conference) hanno guadagnato 529 yard totali e segnato touchdown sui loro primi sei possedimenti dopo che le partenze lente li hanno afflitti durante tutto l’anno, costruendo un vantaggio abbastanza grande da tenere a bada la Florida (4-3, 1- 3) quando la partita si chiudeva in ritardo.

“L’attacco ha sempre avuto questa capacità”, ha detto il corridore di bordo junior BJ Ojulari.

L’unità sembrava completamente diversa rispetto ai primi sei giochi. La linea offensiva ha protetto Daniels e ha aiutato la LSU a una media di 5,1 yard per corsa con i sacchi rimossi. Josh Williams è diventato il primo running back a superare le 100 yard in questa stagione. I ricevitori, in particolare Kayshon Boutte, hanno raggiunto il loro potenziale.

“I ricevitori hanno giocato a un livello di cui penso siano capaci”, ha detto Kelly. “Questo ovviamente ha molto a che fare anche con questo”.

Ma il cambiamento più grande è arrivato da Daniels. Sembrava più sicuro di sé come passante, soprattutto a valle e sopra il centro. Ho testato finestre strette. Ha dato a quei ricevitori delle possibilità. Ha lanciato delle freccette. Daniels ha concluso con sei touchdown totali e 349 yard di passaggio, il massimo da parte di un quarterback della LSU contro la Florida.

Solo un altro giocatore nella storia della scuola – Jamie Howard nel 1992 – aveva lanciato per più di 300 yarde contro i Gators.

Non molto segnalato questo tipo di gioco. Daniels aveva lottato come passante per la maggior parte della stagione, principalmente usando la sua capacità di corsa per mantenere a galla la squadra. Kelly voleva che fosse più aggressivo e, sebbene abbia visto alcuni miglioramenti nella sconfitta contro il Tennessee, Daniels ha fatto un enorme passo avanti in una settimana.

Kelly pensava che fosse il risultato del fatto che Daniels si sentiva più a suo agio in una nuova struttura offensiva.

“L’assertività è fiducia in chi ti stai rivolgendo e fiducia in te stesso”, ha detto Kelly. “Penso che tu lo stia vedendo accadere attraverso le relazioni che sta costruendo con i giocatori della squadra. È nuovo in questo gruppo e penso che questa sia la maturazione che sta avvenendo”.

All’inizio, la LSU ha avuto un altro inizio terribile. La Florida ha restituito il calcio d’inizio di apertura al centrocampo e il quarterback Anthony Richardson ha lanciato un touchdown da 51 yard due giochi dopo.

Ma per la prima volta in questa stagione contro un avversario importante, la LSU ha risposto immediatamente invece di cadere in un buco a due cifre. Daniels ha trovato Boutte per 40 yard in terza e 8. Quindi la LSU ha raccolto un terzo e un 6 e un breve quarto down prima che il running back John Emery pareggiasse la partita.

La Florida ha segnato altre due volte aprendo con 11 carry per 76 yard e capitalizzando un altro errore delle squadre speciali quando Jack Bech ha smorzato un punt. Kelly ha detto che Bech, che ha lasciato il gioco con una schiena tesa, avrebbe dovuto chiedere una presa equa.

Ogni volta che la LSU scendeva, Daniels guidava unità di successo, cosa che la LSU non aveva fatto nella prima metà di questa stagione. Ha segnato su una zona letta quando la LSU ha usato uno sguardo sbilanciato perché il difensore della Florida Brenton Cox stava correndo in campo. Ha lanciato un touchdown di 24 yarde a Brian Thomas. E dopo che la LSU ha costretto a tre-and-out consecutivi, la palla a Jenkins ha preso il comando.

Dopo che Daniels ha segnato altre due volte, la LSU ha portato 42-21 nel quarto quarto. Poi Richardson ha scolpito la difesa della LSU per un touchdown di 81 yard. I Tigers hanno dovuto puntare per la prima volta sul possesso successivo e la Florida ha segnato di nuovo portando il vantaggio sul 42-35 a metà del quarto quarto.

Avendo bisogno di un drive per sigillare la vittoria, Daniels ha quasi lanciato un costoso intercetto, ma un rigore per il passante ha annullato il turnover. LSU continuava a muoversi. Daniels ha completato uno slant di 7 yard a Thomas in terza e 8, poi Kelly è andato per il quarto down.

Williams si è tuffato oltre il marcatore per prendersi più tempo fuori dal cronometro.

“Devo prenderlo, qualunque cosa accada”, ha detto Williams. “Non importa chi c’è di fronte a me – se è un D-lineman, linebacker – non mi interessa. Prima devo metterlo giù.»

La LSU presto affrontò la terza e la seconda sulla linea delle 17 yard. Due sanzioni consecutive per falsa partenza hanno sostenuto l’infrazione e la Florida ha affrontato Daniels per una sconfitta. Ma Damian Ramos ha realizzato un field goal di 47 yard per dare alla LSU un vantaggio di 10 punti e la difesa ha resistito alla fine.

“Mi sentivo come se i nostri ragazzi meritassero di vincere quella partita”, ha detto Kelly.

Kelly ha poi abbracciato Daniels negli spogliatoi. La LSU aveva cercato di tirargli fuori questo tipo di gioco per tutto l’anno.

Nel giro di una settimana, Daniels aveva finalmente unito la sua capacità di corsa dinamica con un gioco di passaggio in campo, una performance che ha ampliato le possibilità di ciò che la LSU può fare nella stagione di debutto di Kelly.

“Possiamo basarci su questo”, ha detto Daniels. “Continua ad andare avanti”.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *