I 5 problemi più grandi con “Black Adam”

Adamo Nero è diventato l’ultimo fronte nelle guerre senza fine della cultura pop, anche se devo ammettere che qualunque arma da guerra culturale trovi in ​​questo film probabilmente dice di più su di te che sul film stesso.

In ogni caso, abbiamo ancora un’altra divisione nel consenso della critica e nei punteggi del pubblico ed è piuttosto considerevole. Al momento in cui scrivo, il film è piaciuto al 39% dei critici contro il 90% degli spettatori normali, anche se il modo in cui Rotten Tomatoes tiene traccia delle recensioni confonde un po’ le cose. Ho visto molte recensioni a 3,5 stelle che suonano per lo più negative, ma 3,5 stelle (su 5) e oltre contano come una recensione positiva.

Ho visto alcune recensioni del pubblico che affermano di amare il film perché non è “svegliato” e non ti infila un messaggio in gola. E hey, sto benissimo con i film che non ci ficcano in gola messaggi politici, ma il assenza di questo non fa un buon film. (E, ovviamente, lì erano messaggi politici nel film, compreso l’imperialismo anti-occidentale).

ho trovato Adamo Nero leggermente divertente, e l’ho affrontato con aspettative piuttosto basse, ma facendo il tifo perché fosse un successo e dimostrasse che i critici si sbagliavano. Purtroppo, anche se non è stato il peggior film DC di sempre, è stata un’altra delusione mediocre. Ecco i cinque maggiori problemi con Adamo Nero.

Spoiler avanti.

1. È generico e prevedibile.

Questo è il mio problema numero uno con Adamo Nero. Era proprio un film così prevedibile. Potresti praticamente spiegare esattamente cosa sarebbe successo alla fine entro i primi dieci minuti. Quando altri supereroi vanno a fermare Black Adam perché è troppo potente per il mondo, sai che non saranno in grado di farlo a meno che non si arrende intenzionalmente. Quando fa proprio quella cosa, sai che dovranno riaverlo per fermare il Grande Cattivo. E puoi vedere il Big Bad arrivare a un miglio di distanza.

Certo, Black Adam è più disposto ad uccidere le persone rispetto alla maggior parte degli altri eroi, ma dato che le persone che sta uccidendo sono tutti cattivi generici e pesantemente armati, non dobbiamo mai esplorare se questo sia, in effetti, un dilemma morale. In definitiva, la trama equivale a un mucchio di scene d’azione messe insieme con un po’ di caratterizzazione sottile come carta progettata per creare una narrativa sulla libertà che non scatta mai davvero.

Per aggiungere risonanza emotiva e dare a Black Adam un motivo per essere buono, il film lancia alcuni personaggi non supereroi che chiameremo Generic Mom, Generic Boy e Generic Funny Guy.

2. La Justice Society è sprecata.

Ci vengono presentati troppi nuovi personaggi in questo film. Quattro di questi sono membri della Justice Society, che è come una Justice League di livello B. Non impariamo quasi nulla su questo gruppo e anche se ci vengono presentati quattro supereroi DCEU, nessuno di loro è davvero arricchito e il più interessante del gruppo viene ucciso.

Ci viene presentato Hawkman come se sapessimo già tutto su di lui. Sembra essere ricco. Forse un personaggio simile a Tony Stark. Chi puo ‘dirlo? Il film di certo no. Dott. Il destino ha dei poteri molto interessanti (sia gli effetti visivi che cosa può fare con i suoi poteri predittivi), ma a malapena ne scalfiamo la superficie. L’amicizia sua e di Hawkman è qualcosa di cui impariamo un po’ attraverso l’esposizione, ma è fondamentalmente troppo superficiale per farci davvero preoccupare. Quando il dott. Il destino viene ucciso, sembra più uno spreco di un personaggio potenzialmente affascinante piuttosto che un momento emotivo.

Cyclone e i suoi fantastici poteri da nano-bot vengono toccati solo brevemente e Atom Smasher è incluso apparentemente solo per essere il bersaglio di varie battute. Alla fine, il gruppo stesso sembra più uno scherzo di qualsiasi altra cosa che dovremmo prendere sul serio, e anche questo non funziona dato che non sappiamo quasi nulla di nessuno di questi eroi.

3. Le scene d’azione diventano noiose velocemente.

Come ho notato sopra, la storia di Adamo Nero è principalmente un mucchio di scene d’azione messe insieme. Alcuni di questi sono piuttosto divertenti, ma iniziano a consumarsi rapidamente. Adamo Nero soffre di un eroe sopraffatto che semplicemente non può essere ferito praticamente da nulla. Anche Superman ha a che fare con la kryptonite. Black Adam può essere ferito, ma riprende rapidamente a piena forza.

Quindi riceviamo molte ripetizioni prima che i titoli di coda scorrano. Elimina tonnellate di mercenari e poi combatte contro la Justice Society e poi combatte altri mercenari e poi combatte di nuovo la Justice Society e infine, alla fine, affronta il potente re dei demoni malvagio in una lotta che può andare solo in un modo. Nessuno di questi film è mai abbastanza audace da lasciare che il cattivo alla fine vinca, quindi è tutto ben organizzato.

Semplicemente non c’è tensione in nessuna delle grandi scene di combattimento. Un eroe virtualmente invulnerabile che non può essere fermato nemmeno da altri potenti eroi suona bene sulla carta, immagino, ma in pratica è semplicemente noioso.

4. Black Adam non è un ottimo protagonista centrale.

Tutto questo porta al problema con Black Adam come protagonista del suo stesso film. Mi piace The Rock e penso che faccia un ottimo lavoro qui (anche se è strano che l’antico campione di Khandaq non abbia un accento). Ma abbiamo davvero bisogno di un intero film dedicato a questo personaggio?

A giudicare da ciò che effettivamente traspare nel film, penso che la risposta a questa domanda sia un ovvio “No”. Avrei preferito vedere Black Adam presentato come un antagonista dell’affabile Shazam. Mettere Shazam e il suo umorismo sciocco contro qualcuno con poteri simili che non ha rimorsi nell’uccidere sarebbe stato molto più interessante della blanda storia qui.

5. Il cattivo è uno scherzo.

Finalmente il cattivo. Gran parte del film è incentrato sul gruppo di mercenari Intergang che cerca di trovare la Corona del Sabbac, una leggendaria reliquia fatta di Eternium che può scatenare poteri indicibili degli inferi.

Questa corona è stata creata 5.000 anni fa quando il campione ha camminato per la prima volta sulla terra, e in qualche modo il cattivo nella linea temporale attuale sa di essere imparentato con questo re morto da 5.000 anni. Questo da solo è super sciocco, poiché sarebbe quasi impossibile sapere se fossi imparentato con qualcuno morto da tempo, ma qualunque cosa.

Una volta ottenuta la corona, ottiene i poteri dei demoni e si trasforma in una mostruosità infuocata che può sollevare un esercito di morti per combattere al suo fianco. I guerrieri scheletrici, tuttavia, sono completamente inutili, facilmente abbattuti da una folla di cittadini che Generic Boy si raduna per combattere usando lo stesso simbolo del ragazzo campione di 5.000 anni fa (perché la maggior parte delle società moderne si aggrappa totalmente a 5.000 anni fa tradizioni!)

Black Adam fa fuori il Grande Cattivo con la stessa facilità con cui i buoni cittadini di Khandaq calpestano i suoi servi bizzarri. Ancora una volta, qui c’è poca tensione. Le motivazioni di The Big Bad sono generiche come il resto del film. Nessuno deve fare scelte particolarmente difficili. Perdiamo un personaggio principale, ma è un personaggio che abbiamo a malapena conosciuto in un film con troppi personaggi per poterlo conoscere.

Sono grato che il film sia durato solo 2 ore, ma anche quelle due ore sono sembrate più lunghe di quanto avrebbero dovuto. La graziosa CGI e le infinite sequenze d’azione potrebbero essere abbastanza buone per le masse acritiche che vanno al cinema, ma abbiamo già visto tutto questo prima. Voglio una buona storia che mi faccia davvero interessare ai personaggi e ai loro destini, e su questo fronte Adamo Nero non riesce a consegnare.

Guarda la mia recensione video qui sotto:

Come sempre, mi piacerebbe se mi seguissi qui su questo blog e ti iscrivessi al mio canale YouTube in modo da poter rimanere aggiornato su tutte le mie recensioni e copertura di TV, film e videogiochi. Grazie!

.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *