Guida all’editing video su computer

27 settembre 2022

La sesta parte della nostra serie di video Fotografo Dilettante, in associazione con London Camera Exchange, continua la nostra approfondita “Guida pratica alla ripresa di video”. In questa serie ti forniremo tutte le informazioni e le conoscenze di cui avrai bisogno per diventare un videoregistratore competente e sicuro di te. Oltre a spiegare le impostazioni della fotocamera, consigliare attrezzature e demistificare tutto il gergo videografico, ti guideremo attraverso tutti i passaggi per farti registrare il tuo primo film… Di seguito, ti guideremo attraverso l’editing video sul computer e come ottenere il tuo flusso di lavoro ordinato…

Nella parte 1 di questa serie abbiamo esaminato Come impostare la fotocamera per girare video. Nella parte 2 abbiamo rivelato la nostra guida all’attrezzatura essenziale e nella parte 3 abbiamo esaminato 9 problemi video comuni e come risolverli, la quarta parte ti abbiamo mostrato come ottenere un audio eccezionale nei tuoi video. La nostra quinta guida abbiamo condiviso i migliori obiettivi per i video nel 2022. La parte 6 ha esplorato come aggiungere movimento ed energia alle tue riprese.

Modifica dei tuoi video

Quando si tratta di modificare i filmati su software, dovrai imparare alcune cose. Ma non preoccuparti, mentre l’editing video può sembrare un po’ spaventoso, gran parte della teoria è simile a programmi che probabilmente già usi come Photoshop e Lightroom. Una combinazione di livelli e cursori della timeline per correggere il colore e gli elementi di esposizione del filmato ti farà sentire subito a casa. Proprio come la modifica di immagini fisse, con i video dovresti seguire un flusso di lavoro specifico per assicurarti di fare le cose correttamente. In definitiva, ciò farà risparmiare tempo e ti consentirà di essere più creativo con le tue modifiche. Puoi quindi introdurre tagli o transizioni più artistici e generalmente aumentare il valore di produzione dei tuoi film.

1. Scegli un software

La verità è che ci sono molti software di editing video tra cui scegliere, ma è anche vero che la maggior parte dei videografi tende a utilizzare uno dei due programmi. Final Cut Pro, prodotto da Apple, e Premiere Pro, prodotto da Adobe. Se ti abboni già alla suite completa di Adobe Creative Cloud, avrai pieno accesso a Premiere Pro. Le opzioni alternative includono PowerDirector 365, DaVinci Resolve e Corel VideoStudio.

l'editing video apple final cut pro aggiorna la schermata del flusso di lavoro

2. Importa il tuo filmato

Può essere allettante scaricare tutto il filmato in un software come Premiere Pro e setacciarlo, trovando i clip di cui hai bisogno. Tuttavia, questo è un modo scomodo di modificare. Invece, prima di importare qualsiasi file, crea alcune sottocartelle e, se necessario, rinomina i file per descrivere cosa sta succedendo al loro interno, ad esempio, CEO Interview Part One. Quindi crea cartelle di replica in Premiere o Final Cut Pro, in modo che i tuoi file siano organizzati correttamente e tu possa accedervi rapidamente.

3. Lavora con i file proxy

Se hai girato molte riprese 4K, il montaggio può mettere a dura prova il tuo computer, soprattutto se non hai un’enorme quantità di RAM. Ciò comporterà la mancata riproduzione dei file e il caricamento delle anteprime richiederà un’età. La soluzione è utilizzare i file proxy. Questi vengono creati quando importi il ​​metraggio utilizzando un software aggiuntivo come Media Encoder. In sostanza, il software prende il file 4K e lo sgretola in una versione a risoluzione molto più bassa, che è ciò che modifichi, alleviando la fatica del tuo computer. Quando l’adattamento finale viene esportato, torna alla piena risoluzione in modo che il prodotto finito non venga influenzato dal file proxy.

editing video lavorando con le timeline impostate da Apple

4. Lavora con livelli e timeline

L’interfaccia principale in Final Cut Pro o Premiere Pro è meglio descritta come una sequenza temporale, in cui selezioni e posizioni il metraggio per creare il filmato. Come in Photoshop, dove puoi aggiungere un nuovo livello e posizionare una risorsa sopra un altro livello, lo stesso vale per il video. Quindi, come esempio di base, puoi avere un’intervista in esecuzione sul primo livello e quindi posizionare il metraggio B-roll sul secondo livello. Poiché il filmato B-roll si trova su un livello più alto, questo diventerà visibile anziché il filmato dell’intervista.

5. Lavora offline

Copiare 100 GB di file video sul disco rigido del tuo computer è una mossa sbagliata: non solo consumerà la memoria del tuo computer, ma ne rallenterà anche le prestazioni. La soluzione è conservare tutti i file video su un disco rigido esterno separato. Durante l’editing in Final Cut o Premiere Pro, il computer si collegherà automaticamente ad essi una volta importati nel progetto video, quindi non è necessario che si trovino sul computer effettivo in qualsiasi momento durante il processo di editing. I dischi rigidi esterni sono ora più convenienti che mai ma, se il tuo budget lo consente, opta per un’unità a stato solido (SSD) piuttosto che un disco rigido standard. Gli SSD hanno velocità di lettura e scrittura molto più elevate, quindi comunicheranno le informazioni con il tuo computer molto più velocemente, assicurando che il programma funzioni senza intoppi.

disco rigido ssd per lavorare offline

6. Non dimenticare l’audio

Ricorda, quando si tratta di video, l’audio è importante tanto quanto le riprese e software come Final Cut Pro e Premiere Pro offrono più canali audio. Ciò significa che insieme al filmato allegato al file video (per usare l’esempio dell’intervista, l’audio catturato con quello), puoi anche importare audio aggiuntivo, come la musica della colonna sonora, da utilizzare su un canale audio separato. Inoltre, una volta che sei al passo con i tempi, puoi regolare i livelli audio e persino utilizzare funzioni come “ducking” (in cui il volume della musica diminuisce quando qualcuno inizia a parlare). Se sei alla ricerca di basi musicali, iscriviti a un sito esente da royalty come Soundstripe. Ogni traccia del suo sito Web può essere utilizzata online e ottieni un codice speciale che ti consente di utilizzarla su siti Web come YouTube senza cadere in problemi di licenza.

selezionando l'audio per l'editing video

7. Diventa creativo con i tuoi tagli

Man mano che le tue capacità di editing crescono, puoi iniziare a sperimentare tagli e transizioni. Software come Premiere Pro e Final Cut Pro offrono un’ampia gamma di transizioni predefinite come dissolvenze incrociate, push e diapositive, che offrono modi creativi per passare da un video clip all’altro. Questi programmi semplificano anche l’aggiunta di elementi come i titoli, che puoi sovrapporre per presentare il film o identificare un soggetto che parla alla telecamera. Se vuoi andare ancora oltre, puoi acquistare e importare elementi aggiuntivi come transizioni e titoli da siti di asset stock, che ti offriranno più scelta e contribuiranno a rendere il tuo video ancora più professionale.

interfaccia di editing video premiere pro

Controlla il tuo colore

Simile alla modifica di un’immagine fissa, Final Cut Pro e Premiere Pro offrono numerose opzioni per ottenere il massimo dalle riprese video e la possibilità di essere creativi. I cursori consentono di modificare l’esposizione, regolare le ombre/luci e anche modificare elementi come contrasto, nitidezza e saturazione. Puoi anche lavorare con Look Up Tables (LUT), che sono meglio descritti come filtri che aggiungono un effetto stilizzato al tuo metraggio. Le LUT sono essenziali se stai filmando con un profilo Log (come C-Log per fotocamere Canon o F-Log per corpi Fujifilm) poiché il filmato che otterrai durante le riprese in Log sembrerà molto piatto. Tuttavia, una volta aggiunta una LUT, puoi classificare il metraggio e creare più luci/ombre dai dati tonali.

controllo del colore in final cut pro


Articoli Correlati:

Come configurare la fotocamera per girare video

La guida agli ingranaggi essenziale per i video

9 Problemi video comuni e come risolverli

Come ottenere un audio eccezionale nei tuoi video

Trova le migliori fotocamere per video, vlogging e YouTube


Segui AP su Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

sottoscrivisottoscrivi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *