Gli smartphone della serie X di Vivo sono progettati per “adattarsi all’intuizione umana”

Promozione: Le modifiche al design degli smartphone devono essere significative per gli utenti in un “modo elegante e semplice”, secondo il capo del design industriale della serie X presso il marchio tecnologico globale Vivo, An Ren.

La serie X è la linea di smartphone di punta di Vivo per la fotografia, che secondo Ren incarna la filosofia di design incentrata sull’uomo del marchio tecnologico globale. In tutta la serie, ha applicato continue sottili modifiche per “migliorare l’esperienza dell’utente in tutti i suoi design di smartphone”.

“I telefoni cellulari sono usati ben oltre le semplici chiamate”, ha affermato Ren. “Le persone trascorrono facilmente più di cinque ore al telefono ogni giorno, quindi dobbiamo creare un telefono che si senta bene per loro”.

Progettare gli smartphone come “un’estensione della mano umana”

La serie X60 del marchio è progettata per essere elegante e sottile con l’X60 Pro che misura 7,59 millimetri di spessore.

Vivo ha anche realizzato lo smartphone per essere sempre più intuitivo, consentendo una presa più comoda con un design dello schermo curvo 3D.

Con i suoi dispositivi X70, Vivo ha cercato di continuare questa enfasi sul comfort, e l’X70 misura 7,55 millimetri di spessore ed è progettato per “riposare senza sforzo nel palmo della mano”.

Uno schizzo in grigio dello smartphone della serie X di Vivo
Con un’enfasi sul comfort, il dispositivo X70 misura solo 7,55 millimetri di spessore

“Vivo sfrutta il suo linguaggio di design per migliorare l’esperienza dell’utente offrendo una presa confortevole, quindi un fattore di forma leggero e sottile è una parte vitale del DNA della serie Vivo X”, ha continuato Ren.

“Vivo ha sviluppato modi innovativi per ospitare sensori più grandi e nuovi componenti del sistema di telecamere, pur mantenendo il design sottile e caratteristico della serie”.

Progettato per semplicità e facilità d’uso

Come parte della sua filosofia di design, il marchio ha affermato che il suo obiettivo principale è creare prodotti “guidati dal design”. Secondo Ren, design-driven non significa “guidato dal designer” o “guidato dall’utente”, ma esamina invece le esperienze e le esigenze degli utenti in diverse situazioni.

Le applicazioni tecniche che Vivo apporta ai suoi prodotti sono pensate per un’esperienza utente semplice e facile. Ad esempio, durante le riprese in macchina oa piedi, i video girati su smartphone spesso tremano. L’aggiunta da parte del marchio di un sistema di stabilizzazione della fotocamera gimbal, utilizzato per la prima volta nell’X50, mira a ridurre le vibrazioni e la sfocatura delle riprese a mano libera.

Rendere lo sblocco di uno smartphone più facile e veloce è un’altra parte importante dell’esperienza dell’utente, secondo Vivo in quanto “i consumatori devono farlo cento volte al giorno”.

Per semplificare il processo di sblocco dello schermo, Vivo ha incorporato la tecnologia delle impronte digitali nei suoi smartphone nel 2016. Lo smartphone X20 rilasciato nel 2018 presentava il primo sensore di impronte digitali prodotto in serie al mondo, secondo Vivo. La serie X80 del marchio, l’ultima serie della gamma X, vanta il primo sensore 3D a doppia impronta a ultrasuoni che identifica con precisione le impronte digitali degli utenti in 0,2 secondi.

I sensori di impronte digitali a ultrasuoni funzionano mappando le onde sonore riflesse dalla pressione delle impronte digitali, che fornisce una lettura più accurata delle impronte e può aiutare ad aumentare la precisione dell’identificazione delle impronte digitali quando le mani sono sudate o unte. Ciò intende non solo rendere più rapido lo sblocco, ma anche più facile per i consumatori in diverse situazioni.

Secondo Ren, ogni modifica per migliorare l’esperienza dell’utente è il risultato di “sforzi instancabili” e ogni generazione di prodotti deve passare attraverso almeno 400 modelli di test prima che venga selezionato quello finale pronto per il mercato.

“I test ripetuti servono ad assicurarci di fornire i prodotti giusti che si adattino all’intuizione umana e alla natura”, ha affermato Ren.

Il “potere” dei cambiamenti sottili

Il marchio ha introdotto il primo design del settore “Dual Tone Step” sulla sua serie X50.

Allo smartphone è stata aggiunta una forma a gradini per alloggiare il modulo fotocamera sul pannello posteriore in modo da ridurne lo spessore visivo complessivo.

Uno schizzo degli smartphone della serie X di Vivo
Vivo ha introdotto un design “Dual Tone Step” sul modulo fotocamera dei suoi telefoni X50

Informato dal design delle collane girocollo, il marchio ha introdotto una sottile striscia sulla parte superiore del dispositivo della serie X50, che ora è presente su tutti i dispositivi della serie X.

Queste semplici linee rette fungono da caratteristica distintiva del design ed evidenziano il posizionamento della serie X come “ammiraglia della fotografia”.

Uno schizzo degli smartphone della serie X di Vivo
La serie Vivo X50 presenta un elemento di design ispirato dal design di una collana girocollo

Nel suo processo di progettazione, Vivo afferma di considerare anche le tendenze dello stile di vita e l’ambiente sociale dell’epoca.

Ad esempio, la serie X50 è stata lanciata all’inizio della pandemia di Covid-19, quindi Vivo ha aggiunto il colore blu gelo oltre alla tecnica di fabbricazione AG antiriflesso per creare una texture calda e brillare dal pannello posteriore dello smartphone X50 con l’intenzione di rilassare gli utenti durante il tempo incerto.

Un'immagine digitale degli smartphone della serie X di Vivo
Un colore arancione che stimola l’umore sulla serie X70

Nel design della serie X70, il marchio ha incorporato anche colori edificanti, come un design arancione brillante poiché “le persone hanno convissuto troppo a lungo con le restrizioni della pandemia, hanno bisogno di qualcosa per tirarle su il morale”, ha detto Ren.

Nella sua serie X70, Vivo ha rivelato un design “Stepping Stone”, che è informato dalla caratteristica del paesaggio tipica dei giardini cinesi dove le pietre sono solitamente posizionate su acque poco profonde, erba o ghiaia per formare un sentiero.

Un'immagine digitale degli smartphone della serie X di Vivo
Il design “Stepping Stone” sulla serie X70

Tutti i telefoni della serie Vivo X hanno una tecnica antiriflesso applicata ai pannelli posteriori, che crea un effetto vetro smerigliato che rimuove anche impronte digitali e macchie, una soluzione elegante per mantenere pulito il telefono.

Il pannello posteriore di diversi modelli della serie X è realizzato in pelle vegana, che ha lo scopo di migliorare la consistenza del telefono e renderlo a prova di impronte digitali. Anche la pelle vegana è stata scelta secondo Vivo, è più resistente della pelle di origine animale ed è stata sviluppata per imitare la trama del “motivo litchi” vista nella pelle.

“Il linguaggio del design della Serie X è equilibrio, eleganza e morbidezza”, ha affermato Ren. “Ogni generazione di prodotti deve fornire una sensazione equilibrata agli utenti, una forma calda e morbida ed essere elegante visivamente”.

Per saperne di più su Vivo, visita il suo sito web.

Contenuto della partnership

Questo articolo è stato scritto da Dezeen per Vivo come parte di una partnership. Scopri di più sui contenuti della partnership Dezeen qui.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *