Everton – Crystal Palace 3-0: i Toffees terminano una serie di tre sconfitte con la vittoria sugli Eagles

Everton – Crystal Palace 3-0: I Toffees terminano la loro serie di tre sconfitte con una vittoria a Goodison Park mentre Dominic Calvert-Lewin segna il suo primo gol stagionale prima che Anthony Gordon e Dwight McNeil completino la disfatta

  • L’Everton ha battuto il Crystal Palace per porre fine alla loro serie di tre sconfitte
  • L’attaccante Dominic Calvert-Lewin ha segnato il suo primo gol stagionale per l’Everton
  • Anthony Gordon ha raddoppiato il vantaggio dell’Everton al 63′ con un tap in
  • Il sostituto Dwight McNeil ha concluso la vittoria nel finale con un grande gol
  • I Toffees hanno scavalcato Palace e sono arrivati ​​all’11° posto nella classifica della Premier League

Nella sua carriera da giocatore, Frank Lampard ha avuto la meglio su Patrick Vieira solo una volta in 13 partite. Già nell’arco di cinque mesi, l’inglese ha ottenuto due vittorie sul francese come allenatore e ancora una volta ha dovuto ringraziare Dominic Calvert-Lewin perché l’Everton si è dimostrato troppo bravo contro il Crystal Palace con una prestazione devastante.

Al suo primo inizio di stagione in casa, Calvert-Lewin ha dato all’Everton un vantaggio iniziale con un gol meravigliosamente preso prima che Anthony Gordon sfruttasse per raddoppiare il vantaggio e Dwight McNeil portava i tre punti con il terzo punto dell’Everton, a sei minuti dalla fine, per cap. da una straordinaria performance a tutto tondo dell’Everton.

Questo è stato molto diverso da quando queste due squadre si sono incontrate a maggio, quando l’Everton ha realizzato una straordinaria rimonta per assicurarsi lo status di Premier League scatenando un’invasione di campo. Tuttavia la pressione era ancora su Lampard con i Blues che sono entrati in partita dopo tre sconfitte consecutive e sorprendentemente è entrato con una squadra invariata dalla sconfitta infrasettimanale a Newcastle.

Dominic Calvert-Lewin ha portato l'Everton in vantaggio all'inizio della partita contro il Crystal Palace

Dominic Calvert-Lewin ha portato l’Everton in vantaggio all’inizio della partita contro il Crystal Palace

Il gol di Calvert-Lewin è stato il suo primo della stagione poiché ha lottato con gli infortuni in questa stagione

Il gol di Calvert-Lewin è stato il suo primo della stagione poiché ha lottato con gli infortuni in questa stagione

Abbina i fatti

Everton (4-3-3): Pickford 7, Coleman 7, Coady 7, Tarkowski 7, Mykolenko 7, Gueye 7 (Davies 86), Iwobi 8, Onana 7 (Garner 78), Gordon 8 (Doucoure 86), Grey 7 (McNeil 72, 6), Calvert- Lewin 7 (Maupay 78)

Sub non utilizzati: Begovic, Holgate, Keane, Rondon

Gestore: Frank Lampard 8

Obiettivi: Calvert-Lewin 11, Gordon 63, McNeil 84

Prenotato: Tarkowski 68′, Grigio 70′

Palazzo di Cristallo (4-3-3): Guaita 5, Ward 5, Andersen 5, Guehi 5, Mitchell 5, Milivojevic 5 (Schlupp 62,?), Eze 6, Olise 5 (Mateta 62, 5), Ayew 5 (Ebiowei 75), Zaha 6, Edouard 5

Sub non utilizzati: Tomkins, Hughes, Johnstone, Balmer, Riedewald, Phillips

Gestore: Patrick Vieira 6

Prenotato: Zaha 68′, Guehi 68′, Schlupp 68′

Fare riferimento: Simone Hoper 6

Presenze: 38.939

Lampard aveva chiesto agli allenatori di concedere più tempo dopo il licenziamento di Steven Gerrard all’Aston Villa, lodando il lavoro di Mikel Arteta all’Arsenal come esempio e nelle sue note di programma, ha chiesto alla sua squadra di migliorare la propria punta di diamante dopo una scarsa prestazione in Parco San Giacomo. Quello, lo hanno sicuramente fatto davanti al loro supporto domestico.

I Blues non erano riusciti a tirare in porta nelle ultime due uscite, ma sono scappati dai blocchi giocando con intento e un ritmo che la squadra di Patrick Vieira semplicemente non riusciva a gestire. Dopo appena undici minuti, Calvert-Lewin si è piazzato a casa con stile dopo una feroce stampa dell’Everton guidata dallo stesso numero nove. Non era meno di quanto l’Everton meritasse.

Lo skipper del palazzo Luka Milivojevic ha perso palla sotto pressione e Amadou Onana ha trovato Alex Iwobi, che ha giocato la palla a Calvert-Lewin sul limite dell’area. Il suo primo tocco è stato troppo buono per Marc Guehi quando è scivolato oltre il difensore del Palace e con il suo secondo ha superato Vicente Guaita nell’angolo inferiore per il suo primo gol stagionale e il primo dopo il suo gol contro il Palace a maggio che ha tenuto in alto l’Everton .

Le celebrazioni che sono seguite non sono state così drammatiche come quella sera, ma questo è stato un altro promemoria per i fedeli di Gwladys Street e per un certo Gareth Southgate presente a Goodison Park di ciò di cui è capace quando è in forma e spara. La sua presenza senza dubbio aggiunge una dimensione in più a questo lato dell’Everton.

Il gol di Calvert Lewin lo ha portato oltre Kevin Campbell e al 4 ° posto nella lista di tutti i tempi dei marcatori della Premier League per l’Everton con 46 a suo nome. Solo Romelu Lukaku, Duncan Ferguson e Tim Cahill ne hanno di più.

Ma questa è stata una performance a tutto tondo dell’Everton. Il legame tra Iwobi e Anthony Gordon in particolare era troppo buono per Palace e Gordon è andato vicino al secondo posto con un colpo pungente che Guaita ha spinto oltre la traversa.

Con il progredire del tempo, Palace è cresciuto nel gioco. Wilfried Zaha, autore della vittoria contro il Palace martedì sera, ha messo alla prova Pickford prima che il colpo di testa di Joachim Andersen su calcio d’angolo rimbalzasse facilmente nelle mani del numero uno dell’Inghilterra. Ma Lampard sarebbe andato in pausa molto più felice dei due allenatori.

Anthony Gordon ha raddoppiato il vantaggio dell'Everton dopo che il VAR lo ha giudicato in-gioco per toccare casa

Anthony Gordon ha raddoppiato il vantaggio dell’Everton dopo che il VAR lo ha giudicato in-gioco per toccare casa

Palace era reduce da un gol in meno per tre volte già in campionato in questa stagione e ha iniziato il secondo tempo più forte, prima negato da una sfida superbamente cronometrata di Seamus Coleman su Zaha in area di rigore, prima che Vitali Mykolenko negasse entrambi a Jordan Ayew e Eberechi Eze.

Il Palace stava prendendo molto più palla e Olise sfiorava Pickford con un calcio di punizione dalla destra dell’area di rigore che andava di poco oltre ma era il più vicino possibile.

All’ora Vieira ha effettuato un doppio cambio inserendo Jeffrey Schlupp e Jean-Philippe Mateta nella speranza di fare la differenza ma invece è stato l’Everton a raddoppiare quasi subito con una mossa di squadra abbastanza brillante, spostando la palla dalla difesa al attacco. Guaita può solo parare il tiro di Mykolenko ad Anthony Gordon, che ha sfruttato solo per i suoi festeggiamenti per essere interrotti dalla bandiera del guardalinee. Gordon era chiaramente in-gioco e il VAR ha confermato che il gol dovrebbe valere.

C'è stata una mischia tra le squadre dopo un duro contrasto di Wilfried Zaha su Gordon

C’è stata una mischia tra le squadre dopo un duro contrasto di Wilfried Zaha su Gordon

Tre giocatori del Crystal Palace e James Tarkowski dell'Everton sono stati tutti ammoniti per le loro azioni

Tre giocatori del Crystal Palace e James Tarkowski dell’Everton sono stati tutti ammoniti per le loro azioni

I fedeli di casa ormai festeggiavano ogni sfida come un gol e il fallo di Zaha su Gordon ha portato al calcio d’inizio con l’ammonizione di Zaha, insieme a James Tarkowsi, Schlupp e Guehi. In qualche modo, è rimasto 11 contro 11 e Demarai Gray è stato ammonito per una sfida in ritardo su Guehi, prima di essere eliminato da Lampard per Dwight McNeil.

Ed è stato McNeil a sigillare la vittoria iniziando e finendo un’altra mossa di squadra di qualità, guidando alla difesa del Palace e giocandola contro Iwobi, il cui tallone lo mise su un piatto per McNeil per finire. Una vittoria massiccia per Frank Lampard e, senza dubbio, anche meritata.

Dwight McNeil ha avuto un impatto dalla panchina segnando il terzo gol della partita dell'Everton

Dwight McNeil ha avuto un impatto dalla panchina segnando il terzo gol della partita dell’Everton

Annuncio

.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *