Contratto di locazione vs. Proprietà

Che cos’è un contratto di locazione?

Le proprietà in locazione sono di proprietà solo per la durata del contratto di locazione (o durata del contratto di locazione), che può variare notevolmente da un minimo di 40 anni a diverse centinaia di anni di lunghezza. Ciò significa che quando si acquista una proprietà in locazione, qualcun altro possiede il terreno su cui è costruito, è noto come il proprietario libero.

Al termine del contratto di locazione, la proprietà del terreno e tutte le proprietà su di esso tornano al proprietario. L’acquisto di una proprietà in locazione può quindi essere visto come un affitto per tutta la vita, poiché in genere la durata del contratto di locazione sopravviverà alle persone che la acquistano.

Se hai intenzione di passare la tua casa alle generazioni più giovani, o addirittura venderla o cambiarla in futuro, tuttavia, è importante essere pienamente consapevoli della durata della locazione di qualsiasi proprietà prima di acquistarla.

Sebbene ci siano alcune case in affitto, è molto più comune negli appartamenti, poiché le aree comuni spesso rimangono di proprietà del proprietario, anche se ci sono molti proprietari di appartamenti diversi in un dato edificio.

Quanto dura un contratto di locazione?

È possibile creare un nuovo contratto di locazione da qualsiasi luogo tra 99 e 999 anni. Più lungo è il contratto di locazione, più preziosa sarà la proprietà, poiché i problemi di trasferimento della proprietà non dovrebbero essere presi in considerazione per molte generazioni.

D’altra parte, è importante non lasciare che un contratto di locazione sia troppo breve, poiché ciò influirà drasticamente sul valore della tua proprietà e diventa più costoso prolungarlo con il passare del tempo. Questo potrebbe essere molto problematico se decidi di vendere la tua casa o addirittura influire sulla tua capacità di mutuo.

Conviene acquistare un immobile in locazione?

Ciò dipenderà dalle circostanze e dai piani futuri, tuttavia, può esserci vantaggi per l’acquisto di un immobileche esamineremo più in dettaglio più avanti nell’articolo.

In linea di massima se il contratto di locazione è molto lungo, non dovrebbe avere un grande impatto sulla tua decisione, ma vale anche la pena tenere presente che con l’acquisto di un appartamento o di un appartamento è improbabile che tu abbia scelta, in quanto sono venduti prevalentemente come immobili in locazione.

I prezzi delle proprietà possono essere influenzati, con proprietà in locazione simili in una posizione particolare che hanno un prezzo inferiore rispetto a una proprietà a poche porte di distanza, ad esempio. Con un contratto di locazione molto lungo, tuttavia, è probabile che la differenza di prezzo sia minima.

Anche i termini del contratto di locazione possono essere un fattore importante da considerare, in quanto possono includere canoni mensili in corso e restrizioni che rendono la proprietà dell’immobile meno favorevole per te.

Quali sono gli oneri che derivano da un immobile in locazione?

Quando possiedi una proprietà in locazione, di solito non dovrai pagare alcuna manutenzione o riparazione della proprietà o del terreno, poiché ciò ricadrebbe sotto la responsabilità del proprietario. Tuttavia, il freeholder, o la società di gestione prescelta, ti addebiterà commissioni note come spese di servizio, per coprire questi costi.

In particolare nel caso di immobili con più locazioni, come ad esempio un condominio, potrebbe essere necessario contribuire anche ad un fondo di ammortamento. Si tratta di una tariffa simile alle spese di servizio, ma laddove le spese di servizio pagano i costi di manutenzione regolare come la pulizia del terreno o la pulizia delle finestre, un fondo di sprofondamento è una somma di denaro per spese impreviste, come riparazioni a seguito di un’emergenza, come un incendio o condizioni meteorologiche avverse evento

Spese di affitto del terreno vietate

Un’altra tassa precedentemente pagata dai locatari era l’affitto del terreno, tuttavia, a partire da giugno 2022, i proprietari non possono più addebitare l’affitto del terreno sui nuovi contratti di locazione residenziali.

Mentre quelli con contratti di locazione esistenti possono ancora avere canoni di locazione fondiari da pagare, questi non saranno più soggetti ad aumenti annuali.

Si può prolungare il contratto di locazione su un immobile?

Se possiedi un immobile in locazione, in genere puoi richiedere di estendere il contratto di locazione fino a 90 anni per un appartamento e 50 per una casa. Ci sono alcuni criteri che dovrai soddisfare per poter beneficiare dell’estensione, come ad esempio:

  • Devi essere proprietario della proprietà da almeno due anni

  • Il locatario deve raggiungere un accordo con il locatario

  • Il locatario deve pagare i relativi costi associati alla proroga del contratto di locazione

Quanto costa prolungare un contratto di locazione?

Il costo dell’estensione di un contratto di locazione dipenderà da una serie di fattori, tra cui la durata residua del contratto di locazione, il valore della proprietà e potenzialmente il valore del matrimonio. Il valore del matrimonio è il termine utilizzato per descrivere qualsiasi valore aggiuntivo che si prevede che una proprietà guadagnerà estendendo la durata della sua locazione.

Le tariffe sono divise in due categorie:

  • Il premio – qual è il prezzo pattuito per il prolungamento della locazione. Se il contratto di locazione rimanente è inferiore a 80 anni, probabilmente dovrai pagare anche il 50% del valore del matrimonio in aggiunta a questo

  • Commissioni e tasse – come il costo dell’assunzione di professionisti per valutare il valore del matrimonio e l’espletamento delle pratiche legali relative all’estensione del contratto di locazione, nonché le eventuali tasse applicabili. Sebbene l’imposta di bollo possa essere applicata, questo è solo se l’estensione del contratto di locazione costa più di £ 125.000

Il servizio di consulenza sulle locazioni ha un utile calcolatore di estensione del contratto di locazione che può aiutarti a fornire un costo stimato per l’estensione del contratto di locazione.

Quando dovrei estendere il contratto di locazione sulla mia proprietà?

Sebbene il governo abbia sollevato la possibilità di allentare le regole e i costi associati all’estensione del contratto di locazione in futuro, al momento attuale, tenere d’occhio la durata rimanente del tuo contratto di locazione è incredibilmente importante!

Questo perché estendere il contratto di locazione diventa molto costoso una volta che il contratto di locazione rimanente scende al di sotto degli 80 anni. Per questo motivo, le proprietà con un contratto di locazione residuo inferiore a 80 anni possono essere molto difficili da vendere e hanno un valore di mercato molto inferiore.

Può anche essere più difficile rimborsare le proprietà in questa categoria, poiché i prestatori tendono a rifuggire dalle proprietà con contratti di locazione al di sotto della soglia di 80 anni.

Puoi modificare i termini di un contratto di locazione?

Potrebbe essere possibile rinegoziare i termini del contratto di locazione con il proprietario, e questo è qualcosa che puoi discutere prima dell’acquisto di un immobile in locazione, se i termini esistenti ti stanno scoraggiando l’acquisto.

Prima di un’estensione del contratto di locazione potrebbe essere un altro buon momento per discutere di eventuali modifiche ai termini, poiché alcune modifiche potrebbero influire sul costo dell’estensione del contratto di locazione.

Che cos’è una proprietà?

Una proprietà di proprietà è di proprietà a titolo definitivo (una volta che hai rimborsato completamente l’ipoteca), compreso il terreno su cui è costruita. Alcuni altri termini che potresti sentire usati per descrivere la proprietà di proprietà sono “titolo assoluto” e “commissione semplice”.

Con questo tipo di proprietà sei responsabile di tutta la proprietà e della manutenzione del terreno, ma non ci saranno spese condominiali da pagare.

È insolito trovare appartamenti di proprietà, ma la maggior parte delle case tende ad essere di proprietà. Ci sono alcune eccezioni a questa regola, tuttavia, specialmente con le case di proprietà condivisa, quindi è importante assicurarsi di essere pienamente consapevoli dello stato di proprietà di qualsiasi proprietà prima di effettuare un acquisto.

Puoi acquistare una proprietà come locatario?

È possibile acquistare la proprietà su una casa in locazione, una volta posseduta per più di due anni. Il tuo diritto di acquisto può essere fatto valere attraverso un tribunale se il tuo freeholder non è disposto a vendere, ma spesso è più semplice se accetta la vendita.

Questo può essere più difficile per i proprietari di appartamenti, poiché ci sono più proprietari in un edificio, il che significa che non puoi diventare il proprietario generale. Tuttavia, non è impossibile, come se si potesse venire a un accordo con gli altri proprietari, potrebbe essere possibile acquistare una proprietà comune, nota come commonhold.

Il Leasehold Reform Act 1967 stabilisce che dovrai soddisfare alcuni criteri per acquistare una proprietà, tra cui:

  • Devi possedere il contratto di locazione per l’intera proprietà

  • Ci devono essere almeno 21 anni rimanenti sul contratto di locazione

  • Devi essere un locatario della proprietà da almeno due anni

Quanto costa una proprietà libera?

Può essere costoso e abbastanza complesso acquistare una proprietà, tuttavia, un tribunale può far valere il costo suggerito da una terza parte imparziale se non è possibile raggiungere un prezzo concordato con il detentore. I costi variano in base a fattori simili al prezzo della casa, tuttavia, più tempo rimane per l’affitto, più costoso sarà generalmente l’acquisto della proprietà.

Oltre al costo di acquisto della proprietà, al momento dell’acquisto possono essere applicate anche le seguenti commissioni:

Cos’è la proprietà comune?

Le proprietà comuni sono proprietà comunali, come i condomini, in cui l’edificio è suddiviso in unità di proprietà e un’associazione di proprietà comune, che possiede e gestisce la manutenzione delle aree comuni, come vani scala, tetti, muri esterni e corridoi.

Le unità di proprietà sono di proprietà di ogni singolo proprietario dell’appartamento e tutti i proprietari condividono congiuntamente (di solito quote uguali) la proprietà delle aree comuni in tutta la proprietà comune.

Sebbene ciò sia abbastanza raro nella maggior parte del Regno Unito, il che rende difficile trovare istituti di credito disposti a sostenere questa forma di acquisto, tutta la proprietà di appartamenti in Scozia si basa su un sistema molto simile.

La legge scozzese ha convertito tutti i contratti di locazione a lungo termine in piena proprietà nel Long Leases (Scotland) Act 2012. Ciò significa che tutti gli appartamenti venduti in Scozia sono di proprietà illimitata. I proprietari pagano un fattore, che è una tassa di servizio a copertura della manutenzione delle parti comuni dell’edificio, che sono di proprietà e gestite congiuntamente da tutti i proprietari dell’appartamento – come in una proprietà comune.

Il Property Factors (Scotland) Act 2011 significa che tutte le società di factoring devono iscriversi e operare secondo un codice di condotta e uno schema di ricorso governativo.

Pro e contro di proprietà e locazione

Ci sono sia vantaggi che svantaggi sia per la proprietà in affitto che per quella libera, ma dipenderà dalle circostanze, quale è più adatta a te. Freehold generalmente risulta avere i maggiori vantaggi, tuttavia:

Svantaggi dell’acquisto di un immobile in locazione

  • I costi del servizio sono pagabili al freeholder e possono aumentare nel tempo

  • È necessaria l’autorizzazione del titolare per apportare modifiche alla proprietà

  • Le restrizioni incluse nei termini di un contratto di locazione potrebbero essere restrittive per il tuo stile di vita e possono includere, ma non sono limitate a: Non sono ammessi animali, non è consentito fumare, non subaffittare, non sono consentite attività commerciali nella struttura, non sono state previste estensioni

  • Il valore dell’immobile può risentirne, soprattutto se la locazione residua è breve

  • Le spese di trasporto sono generalmente più elevate quando si acquista un contratto di locazione

Vantaggi dell’acquisto di un immobile in locazione

  • Potrebbe non essere necessario pagare per la copertura assicurativa degli edifici

  • Per i proprietari di appartamenti potrebbe essere possibile unirsi agli altri proprietari di appartamenti nell’edificio per formare una proprietà comune, che consentirebbe loro di estendere il loro contratto di locazione a 999 anni

Svantaggi dell’acquisto di un immobile di proprietà

Vantaggi dell’acquisto di un immobile di proprietà

  • Proprietà completa: ciò significa che non ci saranno restrizioni su ciò che puoi fare con la tua proprietà, che si tratti di estenderla, subaffittarla o possedere 12 cani!

  • Non ci sono costi di servizio equivalenti da pagare rispetto alla proprietà su beni di terzi

  • Non dovrai prendere in considerazione l’estensione del contratto di locazione e la diminuzione del valore della casa man mano che la lunghezza rimanente si riduce, poiché ciò non si applica a una proprietà di proprietà

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *