Cisco sta “abbattendo i muri” con reti unificate e obiettivi CX

Notizie di rete

Gina Narcisi

“C’è molto lavoro tra le unità aziendali in corso e penso che sia un muscolo che costruiremo in modo ancora più efficace man mano che andremo avanti”, dice Chuck Robbins a CRN durante un’intervista sugli sforzi di semplificazione di Cisco a Cisco Live 2022.

Cisco Systems, nota per il suo vasto portafoglio di prodotti di rete, è nota anche per la sua complessità. È un’eredità che il gigante della tecnologia sta pianificando di scrollarsi di dosso con il suo focus strategico su esperienze unificate, ha detto a CRN al Cisco Live 2022 dirigenti e partner.

Cisco ha dato il via all’evento annunciando una svolta nella gestione della rete: il potente portafoglio Cisco Catalyst può ora essere gestito tramite il popolare e semplicistico dashboard Meraki basato su cloud.

Kent MacDonald, vicepresidente senior delle alleanze strategiche presso Cisco Gold Partner Long View Systems, ha affermato che Todd Nightingale, che è entrato a far parte di Cisco con l’acquisizione di Meraki nel 2012 come vicepresidente esecutivo e direttore generale delle attività di cloud e networking aziendale di Cisco, comprende la realtà di ciò di cui i professionisti del networking hanno bisogno oggi a causa del suo background nel cloud-first networking.

“[Nightingale] non sta dicendo che Meraki sia il figlio d’oro, ma hanno costruito qualcosa di successo perché i clienti hanno avuto la potenza della gestione del cloud”, ha affermato MacDonald.

“[Nightingale] è davvero, secondo me, la persona che sta guidando la strategia “Abbattere questi muri” tra le unità aziendali e riunire Cisco”, ha affermato.

[Related:

Cisco U. Stops Partners From Getting ‘Lost In The Sea Of Trainings’

]

L’annuncio della gestione di Catalyst/Meraki è una “pietra miliare significativa” e solo la prima fase di integrazione e semplificazione nei diversi portafogli di Cisco che clienti e partner possono aspettarsi, ha dichiarato Chuck Robbins, CEO di Cisco a CRN al Cisco Live 2022.

“Penso che oggi stiamo introducendo sul mercato più offerte che richiedono l’integrazione tra le unità aziendali di quante ne abbiamo mai fatte, e questo è probabilmente un giorno all’insegna della bandiera. Ma c’è molto di più in arrivo”, ha detto Robbins.

Cisco ora ha integrazioni tra la tecnologia ThousandEyes e il suo servizio Talos Threat Intelligence all’interno della piattaforma AppDynamics, ha affermato Robbins. “Una delle cose ironiche è che hanno capito che Webex ha in realtà molte analisi sulle prestazioni di Internet, quindi ora sta alimentando il [WAN Insights] motore. Quindi, hai l’integrazione dell’osservabilità con Intersight. Queste sono tutte diverse unità aziendali che stanno effettivamente facendo questo “, ha affermato. “C’è molto lavoro tra le unità aziendali in corso e penso che sia un muscolo che costruiremo in modo ancora più efficace man mano che andiamo avanti”.

Abbattere i muri e abbattere i silos è qualcosa che Cisco ha già iniziato e “assolutamente” deve fare, ha affermato Matthew Ogden, CTO per MNJ Technologies, un fornitore di soluzioni con sede a Buffalo Grove, Illinois e Cisco Partner.

“[Cisco] ha cercato di rendere DNA Center la piattaforma centralizzata, ma molte persone non hanno ancora acquistato la piattaforma DNA Center perché è complicata e ha ancora troppi problemi”, ha affermato. “È perché ci sono ancora molti muri attorno ai prodotti, dai prodotti del data center, ai router e switch, ai prodotti wireless, e questo causa problemi”.

L’attenzione di Cisco sulla semplificazione del portafoglio è “il primo passo”, secondo Joe Berger, direttore senior della pratica dello spazio di lavoro digitale del partner Cisco World Wide Technology.

Il passo successivo, ha affermato Berger, è semplificare il modo in cui i clienti acquistano l’IT e il modo in cui i partner collaborano con Cisco per sviluppare soluzioni tra business unit perché è così che i clienti acquistano.

“[Customers] non sto dicendo: ‘Compro solo il networking con questo gruppo, la sicurezza con questo gruppo e il cloud qui. La sicurezza si è fatta strada in ogni set di prodotti e non è possibile distribuire un’applicazione o qualcosa nel cloud senza comprenderne anche le implicazioni sulla rete”, ha affermato. “Cisco si è in qualche modo evoluto per suddividere quei gruppi per iniziare a vendere come i clienti vogliono effettivamente acquistare, concentrandosi sull’esperienza”.

Thimaya Subaiya, vicepresidente senior e direttore generale di Global Customer Experience presso Cisco, ha detto ai partecipanti a Cisco Live che l’azienda è “all in” sulla semplificazione e scrollandosi di dosso la complessità. Cisco, insieme ai suoi partner, vuole trasformare le esperienze in un movimento semplice e senza interruzioni. “Questo è il mio n. 1 missione”, ha aggiunto Subaiya.

Altri fornitori che potrebbero aver ampliato le loro offerte basate su cloud tramite acquisizioni, simili a Cisco, hanno fatto un buon lavoro nel nascondere la complessità all’utente finale costruendo un’esperienza utente senza interruzioni su piattaforme disparate, ha affermato Tony Colon, vicepresidente senior di Customer and Partner Experience Engineering per Cisco.

“Questa è essenzialmente la stessa identica cosa che stiamo facendo in Cisco”, ha detto. “Non stiamo necessariamente cambiando il prodotto stesso. Stiamo costruendo un’esperienza in cima in modo che quando navighi da Meraki a DNA Center, ai nostri prodotti di sicurezza come Umbrella o Duo, l’utente è essenzialmente senza soluzione di continuità per ciò che sta facendo e in cosa si trova. Stiamo adottando un approccio di piattaforma, ma è quasi come salire di livello o creare un livello che si trova in cima come approccio API-first ed esporlo a clienti e partner”.


  Scopri Gina Narcisi

Gina Narcisi

Gina Narcisi è un editore senior che copre i mercati delle reti e delle telecomunicazioni per CRN.com. Prima di entrare in CRN, si è occupata di networking, comunicazioni unificate e spazio cloud per TechTarget. Può essere contattata a gnarcisi@thechannelcompany.com.


.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *