Bootcamp di codifica vs laurea in informatica: qual è il migliore per una carriera nella tecnologia?

Quando cercano di iniziare una carriera nel settore tecnologico, molte persone seguono la strada per prendere una laurea in informatica. Questo tende a mettere uno in buona posizione per essere assunto, data la gamma di competenze sviluppate durante il corso e il prestigio di avere una buona laurea nel proprio CV.

Tuttavia, i diplomi non sono l’unica opzione quando si tratta di apprendere le competenze necessarie per un lavoro nel campo della tecnologia. I bootcamp di codifica, in cui i partecipanti si iscrivono per alcuni mesi concentrati per apprendere le competenze essenziali in una particolare area dell’informatica, possono anche essere un ottimo modo per allenarsi per un ruolo nel mondo tecnologico.

Si potrebbe presumere che la competizione non sia particolarmente serrata, ma oltre a richiedere un periodo molto più breve per essere completata, la profondità delle informazioni offerte ai bootcamp può dare ai partecipanti un vantaggio competitivo rispetto ai laureati in informatica.

Gli studi mostrano anche che il tasso di assunzione per coloro che completano la laurea in informatica rispetto a quelli che finiscono i bootcamp è molto più vicino di quanto ci si potrebbe aspettare.

Un recente sondaggio di LinkedIn che utilizza i dati di Burning Glass Technologies ha rilevato che i primi quattro bootcamp tecnologici negli Stati Uniti avevano tutti tassi di assunzione in settori correlati di almeno l’80% entro un anno. Questo è superiore a quello dei dipartimenti di informatica di famose università come Stanford, il Massachusetts Institute of Technology e il California Institute of Technology.

Che cos’è un bootcamp di codifica?

Un bootcamp di codifica è un corso breve, di solito della durata di circa quattro mesi, che ti offre lezioni su un linguaggio di programmazione specifico, un set di abilità o altre informazioni pratiche simili all’interno del campo informatico. Questi possono includere lo sviluppo web, la progettazione UX/UI e la scienza dei dati.

Quale insegni di più?

Un bootcamp può anche offrire conoscenze più specializzate su un’area all’interno dell’informatica e in una frazione del tempo. Ad esempio, se si sta cercando di imparare lo sviluppo web, con l’obiettivo di applicare le competenze in modo pratico (ad esempio all’interno di una piccola impresa), potrebbe non essere necessario espandersi nella pletora di aree coperte anche da una laurea in informatica.

Naturalmente, ci sono numerosi fattori che supportano una laurea in informatica completa ed è impossibile nominare tutte le opportunità che si potrebbero offrire durante gli studi all’università. C’è sicuramente molto da dire sulle opportunità di crescita personale e networking disponibili qui, per non parlare delle aree tematiche che una laurea offrirà agli studenti che altrimenti non avrebbero preso in considerazione.

Quale è più conveniente?

I boot camp sono probabilmente in grado di personalizzare i propri contenuti più facilmente e in tempi più brevi rispetto a una laurea in informatica. Non c’è dubbio che, data la struttura del corso di qualsiasi titolo universitario, deve essere determinata prima dell’inizio di settembre e raramente viene modificata fino alla fine dell’anno accademico a giugno o luglio, i campi di addestramento che possono durare solo per diverse settimane hanno molti più occasioni frequenti per valutarne e modificarne il contenuto.

Ciò offre ai bootcamp di codifica maggiori opportunità di capitalizzare sulle nuove tendenze e tecnologie IT, sfruttando la loro maggiore agilità per fornire formazione in capacità più moderne.

D’altra parte, le università possono essere alcuni degli istituti di ricerca più all’avanguardia del paese e spesso vantano accademici che – accanto ai seminari tenuti – sono tra i massimi esperti nel loro campo.

Con questo in mente, si può vedere come i titoli di studio in informatica possono offrire agli studenti informazioni a cui è improbabile che possano accedere altrove. Lo stesso vale anche per l’accesso alle biblioteche universitarie, con molte istituzioni che dispongono di un’impareggiabile ampiezza di informazioni a disposizione degli studenti attraverso i loro portali delle biblioteche.

Un altro vantaggio della codifica dei bootcamp è che richiedono meno impegno da parte dei partecipanti. Una volta che si inizia una laurea è molto difficile lasciare il programma e, se lo si fa, bisogna aspettare almeno fino al nuovo ingresso di studenti a settembre per ricominciare da zero la laurea.

Al contrario, un rapporto del 2019 ha rilevato che la codifica dei bootcamp dura in media solo quattro mesi, rendendoli molto meno impegnativi rispetto ai corsi universitari e consentendo anche ai partecipanti che desiderano abbandonare gli studi di rientrare rapidamente nel programma dopo alcuni mesi di distanza.

Quale è più economico?

Per la maggior parte, questa è una semplice domanda a cui rispondere, anche se ci sono alcuni fattori qualificanti che cambiano radicalmente le cose per gli studenti a seconda di dove vivono.

Il costo medio del bootcamp di codifica negli Stati Uniti è di $ 13.584, che è molto inferiore ai $ 46.497 all’anno che gli studenti di informatica degli Stati Uniti possono aspettarsi di pagare. Nelle università più prestigiose, i costi possono essere ancora più elevati, con il MIT che addebita $ 77.020 per anno accademico.

Tuttavia, nel Regno Unito i calcoli funzionano in modo leggermente diverso. I bootcamp di codifica possono costare tra £ 5.000-9.000, meno dei £ 9.250 all’anno per un corso di laurea a tempo pieno che gli attuali studenti di informatica possono aspettarsi di sborsare.

Tuttavia, con il programma di prestito studentesco del Regno Unito, nessuna delle tasse universitarie viene necessariamente presentata come un costo anticipato per gli studenti universitari. Invece, gli studenti prendono prestiti dalla Student Loans Company e li rimborsano come percentuale dei loro guadagni una volta che il loro stipendio supera una certa soglia ante imposte.

Con questo in mente, i potenziali studenti del Regno Unito devono scegliere tra costi iniziali inferiori e debiti più grandi all’università, lasciando la scelta alle preferenze personali e alla considerazione dei suddetti pro e contro.

Conclusione

Ci sono una serie di ragioni per cui qualcuno potrebbe prendere una laurea in informatica o un bootcamp di codifica. Per prezzo e comodità, i bootcamp generalmente hanno il vantaggio. C’è anche una forte argomentazione a favore dei bootcamp come fattore per guidare l’occupabilità, con le statistiche sulle assunzioni che dipingono un buon quadro della qualità delle abilità che si potrebbero apprendere in un bootcamp di codifica.

D’altra parte, i vantaggi di una laurea in informatica sono difficili da quantificare ma comunque ampi, dalle opportunità di networking e ricerca offerte, al potenziale di crescita personale e scoperta di un particolare campo di interesse. Per gli studenti statunitensi, l’inconveniente principale è il costo, che è certamente sbalorditivo in alcune delle istituzioni più apprezzate.

Risorse in primo piano

Sicurezza informatica nel settore retail

I rivenditori devono garantire che le loro operazioni aziendali e i dati interni non vengano violati

Download gratuito

Tre passaggi chiave per modernizzare le applicazioni legacy nel cloud

Le sfide e le modalità per ottenere il successo della modernizzazione delle applicazioni

Download gratuito

È arrivato il momento del cloud MDM

Conosci le differenze tra l’MDM nativo per il cloud e abilitato per il cloud

Download gratuito

Quadrante magico per soluzioni di qualità dei dati

Amplificare l’analisi per ottenere informazioni migliori e prendere decisioni affidabili e basate sui dati

Download gratuito

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *